Home Attualità Scrivono associazioni e organizzazioni sul caso Marsala e i manifesti contro il...

Scrivono associazioni e organizzazioni sul caso Marsala e i manifesti contro il decreto Zan

‘I manifesti contro il ddl Zan comparsi negli ultimi giorni davanti alle scuole ed agli asili marsalesi rappresentano l’ennesimo episodio preoccupante di una minoranza  che non difende la vita, ma alimenta l’intolleranza attraverso la totale disinformazione. Succede ancora una volta a Marsala e non possiamo considerare, purtroppo, ciò che è avvenuto un episodio isolato, dovendo essere posto in stretta correlazione con l’istituzione, in Consiglio comunale, del registro dei bambini mai nati, cui ha fatto seguito le esternazioni  offensive di Don Bruno (che, ricordiamo, ha paragonato le donne che praticano l’aborto al medico di Auschwitz) ed ora culminata con le “vele” ed i messaggi distorti e falsi, collocati davanti alle scuole. Pur difendendo la libertà di pensiero, che – è necessario ribadire – non viene in alcun modo messa in discussione dal testo del ddl Zan, riteniamo necessario, ancora una volta, richiamare l’attenzione delle cittadine e dei cittadini di Marsala affinché stigmatizzino simili condotte e messaggi così violenti oltreché intrisi di pericolose falsità. Ma soprattutto vogliamo rivolgerci, ancora una volta all’Amministrazione comunale ed alla Giunta di questa città, chiedendo di farsi portavoce di momenti di confronto sulla diversità, senza pregiudizi e preconcetti, difendendo sempre la legalità ed i principi fondamentali della Carta Costituzionale. Cogliamo l’occasione, anche, per comunicare la nostra soddisfazione per la scelta del consigliere di maggioranza Avv. Cavasino,  – che si auspica sia condivisa da altri consiglieri – il quale ha chiesto con forza l’annullamento della delibera sul registro dei bambini mai nati, avendo evidenziato la grave violazione dei diritti fondamentali delle Donne conseguente a quest’atto amministrativo, malcelata dietro rivendicazioni ideologiche del tutto disancorate dal comune sentire e dalle oggettive istanze di tutela del diritto di autodeterminazione delle Donne, come riconosciuto e sancito dalla normativa vigente. Apprendiamo che le famose vele oggi sono comparse anche ad Alcamo, a dimostrazione che non è un evento occasionale, ma un’azione organizzata per creare disinformazione su un tema così delicato.Il nostro paese non ha bisogno di strumenti che colpevolizzino le donne né di azioni simboliche che diffondono concetti fuorvianti e falsi fra i cittadini e ancor più nelle scuole, luoghi di cultura e di crescita, dove ogni ragazza e ragazzo devono fare il proprio percorso di crescita, apprezzando la diversità, professando l’inclusione e la tolleranza, nel presupposto necessario del rispetto dell’ALTRO DA SE’.

Antonella Granello Responsabile pari opportunità CGIL Trapani

Valentina Colli Presidente Udi Trapani

Valentina Villabuona Presidente Punto Dritto

C.P. O. Avvocati Marsala

Metamorfosi

Ande

Casa di Venere C.I.F. 

Fidapa

Ultime notizie in diretta

Gioco on line e Reddito di cittadinanza. Beneficio revocato e si può finire davanti un giudice

Richiesta di rinvio a giudizio e fissazione di udienza preliminare per alcuni cittadini...

Covid. 12.965 attuali positivi nel trapanese e 742 nuovi contagi

Le persone attualmente positive in isolamento domiciliare obbligatorio sono 12.965 (ieri, nella precedente...

Per l’Istituto audiofonolesi di Marsala buone notizie

“Per l’Istituto audiofonolesi di Marsala arriva una buona notizia: l’erogazione del contributo di...

Trapani, domani si torna a scuola

di Mario Torrente A Trapani domani si torna in classe....

Erice, verso le elezioni: il “cantiere è in stand-by”

Le forze politiche avversarie della Toscano in attesa di decidere il da farsi....

Scuole chiuse in zona arancione, la Regione abroga l’articolo 2 dell’ordinanza del 7 gennaio

Il presidente della Regione Siciliana ha disposto l’abrogazione, a partire dal domani, dell’articolo...

Un Protocollo d’Intesa con Governo, Aeronautica Militare e Regione consentirà al Comune di Marsala di acquisire aree militari dismesse da oltre dieci anni

“La valorizzazione degli immobili militari è una priorità della Difesa nell’interesse di tutti....

A “giudizio” l’ex sottosegretario Simona Vicari accusata di corruzione

Stesso provvedimento è stato adottato per l’ex dirigente della Regione Salvatrice Severino e...

Altre Notizie di Oggi

A “giudizio” l’ex sottosegretario Simona Vicari accusata di corruzione

Stesso provvedimento è stato adottato per l’ex dirigente della Regione Salvatrice Severino e per Giuseppe Montalto, ex segretario particolare del senatore Pistorio,...

Trapani. Il ragazzo scomparso s’è allontanato volontariamente e sarebbe a casa di amici

Non una scomparsa ma un allontanamento volontario. Il ragazzo M. C. ha infatti telefonato alla nonna, alla quale è in affidamento. Aveva...

Senza super green pass rimpatri e trasferimenti di migranti bloccati

Le recenti normative anti-covid da parte del Governo hanno ingessato gli spostamenti degli stranieri sbarcati in Sicilia o trattenuti nei due Centri...

Avviso conclusione indagini per sette uomini vicini alle cosche trapanesi.

Indagati, dalla Procura di Trapani, sette persone alle quali è stato notificato l'avviso di conclusione delle indagini. Si tratta di Paolo Marino,...

Divieto di avvicinamento per un trapanese di 36 anni

Atti persecutori nei confronti della ex fidanzata. Questa l’accusa formulata dai carabinieri della compagnia di Trapani nei confronti di un uomo di...

Chiesta l’archiviazione per Rizzi, indagato per violazione di domicilio e diffamazione

Il pubblico ministero Giulia Signaroldi ha chiesto al GIP del Tribunale di Trapani di archiviare il procedimento penale a carico dell'animalista Enrico...
Trapani
poche nuvole
13.3 ° C
15 °
12.2 °
67 %
3.4kmh
12 %
Mar
13 °
Mer
12 °
Gio
13 °
Ven
11 °
Sab
9 °