10.6 C
Trapani
mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAttualitàL'Almanacco del giorno

L’Almanacco del giorno

Oggi, lunedì 21 febbraio, è il 52° giorno del calendario gregoriano. Mancano 314 giorni alla fine dell’anno (315 negli anni bisestili). La Luna è oggi visibile al 92 % ed è in fase crescente.

Il sole sorge a Trapani alle 6.53 e tramonta alle 17.54.

Santo del giorno: Santa Eleonora

Carismatica e bella in modo straordinario, Eleonora d’Inghilterra viene celebrata oggi 21 febbraio dalla Chiesa cattolica. Nacque intorno alla prima metà del 1200 dall’unione tra Beatrice di Savoia e Raimondo Berengario IV, conte di Provenza. Un po’ di santità scorreva già nelle sue vene perché il nonno era il beato Umberto III di Savoia. Venne data in sposa a Enrico III d’Inghilterra e partorì nove figli, cinque dei quali però morirono prematuramente. Dopo essere sopravvissuta all’insurrezione contro la corona del 1261 rifugiandosi nella Torre di Londra, riuscì a liberare il marito che era stato fatto prigioniero nel corso della battaglia di Lewes, per tornare in Inghilterra solo nel 1265 con il Legato Pontificio. Undici anni dopo si ritirò a vita privata e prese i voti benedettini. Morì il 25 giugno 1291 nel convento di Amesbury. Ci sono varie versioni sull’etimologia del nome Eleonora. Secondo alcuni studiosi deriverebbe dal greco eleos, compassionevole. In alternativa, il nome viene ricondotto al provenzale Aliénor o Ailenor che significa “creatura che ha pietà”.

Proverbio del giorno: “𝙈𝙖𝙧𝙯𝙪 𝙚 𝙖𝙥𝙧𝙞𝙡𝙞 𝙣𝙤𝙣 𝙡𝙞𝙫𝙖𝙧𝙞 𝙚 𝙣𝙤𝙣 𝙢𝙚̀𝙩𝙩𝙞𝙧𝙞” significa: “Marzo e aprile, non levare e non mettere”. Il senso dovrebbe essere già più chiaro. Visto che a marzo e aprile comincia a fare più caldo, si ha voglia di cambiare abbigliamento, optando per qualcosa di più leggero.

Aforisma del giorno: “Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendo” (Aristotele).

Nati oggi: il 21 febbraio 1980 nasce Tiziano Ferro, cantante.

Accadde oggi: Il 21 febbraio 1925, Il The New Yorker pubblica il suo primo numero.

Nato come settimanale alla metà degli anni venti, nonostante le recensioni e le notizie si concentrino spesso sulla vita culturale della città di New York, The New Yorker ha un ampio pubblico al di fuori della metropoli americana. È noto per i suoi commentari sulla cultura popolare e su eventi, figure e bizzarrie tipiche degli Stati Uniti. Il New Yorker esce a cadenza settimanale ma viene pubblicato 47 volte all’anno, dal momento che cinque numeri coprono un periodo di due settimane. The New Yorker è stato ed è anche importante per le illustrazioni. Ad esempio, nel 1956 Charles Addams pubblica le sue vignette sul periodico. Nel 1964 le vignette verranno trasposte in telefilm, dando così inizio alla celebre serie televisiva La famiglia Addams.

- Advertisment -

Altre notizie