giovedì, Giugno 13, 2024
21.3 C
Trapani
HomeCronaca"Cementificazione selvaggia" a Pantelleria, quattro denunce

“Cementificazione selvaggia” a Pantelleria, quattro denunce

E’ culminata nella denuncia di quattro persone l’operazione “Cementificazione selvaggia” condotta a Pantelleria dai carabinieri forestali impegnati nella tutela e nella salvaguardia del patrimonio naturalistico del Parco Nazionale “Isola di Pantelleria”,. I militari dell’Arma, coordinati dal RepartoAspromonte di Reggio Calabria, sotto la direzione della Procura di Marsala, hanno passato al setaccio documenti ed autorizzazioni di alcune opere edilizie di recente realizzazione, per stabilire se le stesse siano state eseguite raggirando le restrizioni imposte dalle normative vigenti.

E’ stato così scoperto un ampliamento abusivo di un fabbricato in totale difformità da quanto prescritto nei titoli abilitativi previsti, in un’area caratterizzata da una forte connotazione naturalistica gravata da un ingente quantitativo di rifiuti, proprio nelle adiacenze della rete sentieristica del Parco Nazionale. Ciò non di meno, a margine di pregresse attività investigative, i carabinieri hanno accertato che le opere descritte sulla carta come semplici lavori di livellamento di terreno saldo, rivelavano di fatto la costruzione di una piscina a sfioro in muratura con tanto di vista a strapiombo sul mare.

Al termine degli accertamenti, quattro persone sono stati denunciati all’autorità giudiziaria e dovranno rispondere dell’esecuzione di opere edili in difformità o in assenza di titoli abilitativi e Nulla osta degli Enti preposti alla tutela ambientale. Ma anche di deturpamento di bellezze naturali, trattandosi, appunto, di aree che ospitano habitat protetti e Siti di interesse comunitario.

Altre notizie