13.7 C
Trapani
venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeAttualitàL’Istituto Alberghiero “Abele Damiani” di Marsala al Museo Archeologico Regionale Lilibeo

L’Istituto Alberghiero “Abele Damiani” di Marsala al Museo Archeologico Regionale Lilibeo

Venerdì 15 ottobre al Museo Archeologico Regionale Lilibeo-Marsala si è svolto un importante Convegno internazionale su “La nave punica di Lilibeo-Marsala, a cinquant’anni dalla scoperta”, realizzato con il sostegno della “Honor Frost Foundation”. Tra gli intervenuti anche l’Assessore dei Beni culturali e dell’identità siciliana, Alberto Samonà, la direttrice del Parco Archeologico di Lilybeo-Marsala, dott.ssa Annamaria Parrinello, l’archeologa Rossella Giglio, direttrice del Parco Archeologico di Segesta e il sindaco di Marsala , on. Massimo Grillo. Il convegno, oltre a prospettare interventi di restauro e di valorizzazione della nave punica, ha anche promosso e valorizzato l’eredità scientifica dell’archeologa subacquea Honor Frost, il cui nome è strettamente legato al ritrovamento e al recupero del relitto punico, e alla quale è stata intitolata anche la Sala espositiva della nave punica. I lavori del Convegno si sono conclusi con un light lunch allestito dal team esperto di alunni e docenti dell’Istituto Alberghiero “Abele Damiani” di Marsala, scelto come partner dell’evento. Dopo il grande successo ottenuto dall’Istituto agli Stati generali dell’Export, ancora una volta l’Abele Damiani si è distinto in un altro evento importante e di grande spessore culturale per la città di Marsala. Nonostante le difficoltà strutturali dell’Istituto, dovute all’interdizione delle 16 aule e della storica Aula Magna da parte del Libero Consorzio comunale di Trapani, la scuola non si è fermata e gli alunni e i docenti di Laboratorio hanno portato al Convegno i sapori e gli odori della cucina siciliana, allestendo un elegante banchetto con un menù vario, ricercato e molto apprezzato. Nella splendida cornice della sala espositiva della nave punica, l’Istituto Alberghiero “Abele Damiani” è stato protagonista di un meraviglioso connubio tra Enogastronomia ed Archeologia, confermando, ancora una volta, la serietà e la professionalità di una scuola che guarda al futuro dei propri studenti ed offre reali opportunità di crescita professionale ed umana.

- Advertisment -

Altre notizie