Mazara, proposta di un mercato rionale per eliminare l’abusivismo commerciale

51

“Bisogna intervenire in maniera decisa e risolutoria contro gli abusivi proteggendo quanti pagano le tasse e i consumatori”. Questo è quanto dichiara Gaspare Ingargiola, presidente di CIFA Trapani in merito fenomeno dell’abusivismo commerciale presente nel territorio di Mazara del Vallo, ed in particolare nella piazzetta dello scalo, luogo storico della marina mazarese, ove si registra quasi quotidianamente, fin dalle prime ore del mattino, la presenza di venditori abusivi. La piazzetta è stata più volte teatro di operazioni congiunte di forze dell’ordine con il sequestro di quantitativi di pesce in cattivo stato di conservazione, privo di rintracciabilità ed etichettatura; nello stesso slargo si registra anche la presenza di venditori abusivi di frutta e ortaggi e altri prodotti.

“Questa situazione –sottolinea Ingargiola- danneggia le attività di commercioittico che sono costrette a registrare, considerati i prezzi adottati dagli abusivi ed il caro-bollette, un calo della propria clientela pur vendendo prodotti controllati ed emettendo regolare scontrino fiscale. Pertanto –ha aggiunto Ingargiola- rilanciamo la nostra proposta, già fornita al Comune di Mazara del Vallo attraverso l’apposita piattaforma elettronica dedicata al Piano Urbanistico Generale (PUG)La proposta –spiega Ingargiola- prevede la realizzazione di un’area adibita a mercatino rionale nell’area compresa fra il Lungomazaro Ducezio e la Via E. De Amicis, per la vendita di prodotti a km 0. La proposta ha altresì lo scopo di eliminare il commercio abusivo presente in diverse zone della città e di rivitalizzare un’area della città poco utilizzata”.