Home Attualità A Trapani al via il progetto "La scuola promessa" per promuovere il...

A Trapani al via il progetto “La scuola promessa” per promuovere il benessere scolastico ed educativo

A Trapani presso l’Ufficio dell’Ambito Territoriale, il 20 novembre 2021, nella ricorrenza della Giornata

internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, prende il via il progetto “La scuola promessa”,

per promuovere il benessere scolastico ed educativo.

Dopo un lungo e scrupoloso lavoro di conoscenza delle migliori risorse presenti sul nostro territorio –

che lo scorso giovedì 18 novembre ha condotto a una prima e felicissima riunione pomeridiana con la

partecipazione di oltre 40 cooperative, associazioni, fondazioni, istituzioni (e vari e numerosi gruppi di

amici e colleghi con competenze ed esperienza educativa interessati a collaborare attivamente al

progetto) – l’Ufficio di Ambito di Trapani avvia la “Scuola promessa” per la realizzazione di microprogettualità

efficaci a sostegno dei bambini e delle bambine, delle ragazze e dei ragazzi della

provincia: interventi mirati contro il disagio e a sostegno delle disabilità, per ottimizzare le capacità

d’intervento dell’Ufficio scolastico provinciale e di tutte le scuole della Provincia.

La “Scuola promessa” promuove e invita alla ‘presa in carico’ condivisa delle scuole, da parte di

associazioni, fondazioni, cooperative, singoli cittadini, per una scuola con più flessibilità e aperta alle

innovazioni, aggiornata dall’interno grazie all’impegno delle famiglie e degli operatori del Terzo

settore.

Il cambio di paradigma auspicato inizia col riflettere sul “senso” della diversità, delle potenzialità e dei

saperi di ciascuno, valorizzando anche esperienze e competenze delle famiglie e degli operatori del

territorio, con percorsi di reale integrazione-inclusione scolastica e sociale a medio e lungo termine.

Il lavoro in rete, il fare “squadra” con le associazioni, le cooperative, le fondazioni, i singoli cittadini

motivati ad agìre e a partecipare, quindi, rappresenta il modus operandi per radicare il progetto “La

scuola promessa” a una visione trasparente e partecipata dei punti di forza, delle competenze già

attive sul territorio e favorire un nuovo approccio agli interventi realizzati nelle scuole a sostegno della

disabilità, del disagio e delle diversità di ciascuno.

Ai tavoli di lavoro della “Scuola promessa” si discuterà per realizzare efficaci strategie di inclusione e

migliorare gli ambienti di apprendimento (e, quindi, gli ambienti di vita) in modo che siano realmente

aperti e inclusivi, specie attraverso l’elaborazione di sistemi integrati di intervento e di valorizzazione

delle competenze inclusive maturate dai diversi attori e realtà territoriali che di inclusione, a Trapani,

si occupano e bene, da tempo. Potranno nascere sperimentazioni circostanziate, per innovare e

migliorare le prassi educative e l’efficace cooperazione e condivisione fra i diversi attori sociali, interni

ed esterni alle scuole di Trapani, attivando la progettazione e la regolazione in itinere dei progetti

educativi per giungere alla definizione di strumenti, anche minimi ma sostenibili e replicabili, di

“benessere” educativo, sociale e organizzativo.

Tali premesse metodologiche sono state illustrate giovedì nel corso del primo incontro; a breve in via

Castellammare sarà costituita anche una Commissione di lavoro operativa. La “Scuola promessa” è un

progetto sostenuto dal Direttore Generale dell’Ufficio scolastico regionale, Stefano Suraniti. A tale

sperimentazione, infatti, è intrinsecamente legata la possibilità di far maturare, all’interno delle

singole scuole e all’interno delle diverse reti di scopo, nuovi piani e modelli di formazione del

personale scolastico e delle classi: piani di formazione flessibili, specifici e integrati, che coinvolgano

ad esempio gli interi gruppi di lavoro (il Consiglio di classe, ad esempio; il dipartimento; i consigli di

interclasse…) per giungere a una dimensione ‘alta’ dei processi formativi, non più segmentati e

parcellizzati e aridamente appiattiti sulle diverse tematiche (con modalità che replicano, per le diverse

componenti della scuola, i modelli educativi tradizionali imposti, purtroppo ancora spesso, ai ragazzi).

Saranno quindi coinvolte, al tavolo di regìa, le scuole sedi degli osservatori contro la dispersione e le

scuole polo per la formazione e l’inclusione e i singoli dirigenti scolastici interessati a lavorare in

squadra, con i percorsi e i formatori esperti più competenti ed efficaci.

Il progetto di ricerca e gli interventi saranno lavori e progettualità che nasceranno continuamente dal

“dal basso”, rispondenti cioè alle esigenze reali delle classi, della comunità educante e sulla base del

fabbisogno effettivamente rilevato nei quartieri, nelle contrade, per migliorare l’inclusione degli

studenti con disabilità e/o in difficoltà, favorendo e sostenendo la partecipazione di tutti gli

stakeholders alla realizzazione di progetti di vita ‘sani’ e complessi;

I primi obiettivi da perseguire sono:

● Sviluppare una visione inclusiva della disabilità orientata alla vita autonoma, indipendente.

● Promuovere un sistema di intervento di contrasto al disagio giovanile che sia realmente

condiviso e sostenibile.

È il lavoro responsabile, inesausto e partecipato di tutti noi, singoli cittadini, operatori,

psicopedagogisti, formatori, famiglie, associazioni, istituzioni, al quale si aggiungerà l’azione

collaborativa delle stesse studentesse e degli stessi studenti, che ci aiuterà a migliorare la scuola.

Grazie!

Ultime notizie in diretta

Dopo sei mesi di grande disagio per la chiusura dello Scorrimento Veloce il Pd chiede al Sindaco di intervenire

Il Circolo Pd online Nilde Iotti, interpretando il crescente...

Presentazione degli incontri svolti ad Almaty, in Kazakistan, dal 22 al 28 novembre dalla Volare Consulting

'Siamo orgogliosi della riuscita degli eventi che abbiamo organizzato al La Prima di...

Il Consiglio Comunale di Partanna ha approvato all’unanimità la mozione ‘Stop Sexting and Revenge Porn’, campagna di sensibilizzazione di Mete Onlus

Il Consiglio Comunale di Partanna ha approvato all’unanimità la mozione ‘Stop Sexting and...

Assise 2021 della Consulta degli Ordine degli Ingegneri di Sicilia: tanto entusiasmo per un percorso di crescita condiviso

La Consulta Ordini degli Ingegneri di Sicilia ha celebrato la sua Assise 2021...

Unioncamere Sicilia: no ad accorpamento Camere di commercio

No all’accorpamento in un’unica Camera di Commercio di quelle di Agrigento, Caltanissetta, Ragusa,...

Domani la giornata internazionale delle persone con disabilità

Ricorre domani, venerdì 3 dicembre, la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità. Il...

Un incontro di calcetto multietnico per favorire l’integrazione tra i ragazzi del Centro di Accoglienza SAI di Vita

La Cooperativa Badia Grande ha promosso un incontro di calcetto multietnico perfavorire l'integrazione...

L’Amministrazione Grillo ha avviato a Marsala i lavori di manutenzione del verde pubblico

L'Amministrazione Grillo ha avviato a Marsala i lavori di manutenzione del verde pubblico. “Abbiamo...

Rinnovato Consiglio direttivo ONAV Trapani: Passalacqua nuova delegata provinciale

La sezione trapanese dell'Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino (ONAV) ha eletto il nuovo Consiglio...

Altre Notizie di Oggi

Misiliscemi: non si ferma all’alt, investe carabiniere con scooter rubato

I Carabinieri di Paceco hanno arrestato un ragazzo ericino di 18 anni per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni aggravate e ricettazione. Il...

Una commissione parlamentare d’inchiesta per Denise Pipitone

La scomparsa di Denise Pipitone da Mazara del Vallo, il primo settembre del 2004, e soprattutto le complesse fasi delle indagini e...

Atti persecutori nei confronti della vicina di casa

I Carabinieri della Stazione di Castellammare del Golfo hanno arrestato un pregiudicato di 53 anni per il reato di atti persecutori, nei...

Ubriachi danneggiano un bar

I Carabinieri della Compagnia di Alcamo sono intervenuti a Custonaci dove il gestore di un bar aveva chiesto l’intervento in quanto dei...

Stalker finisce in carcere. Perseguitava l’ex nonostante fosse ai domiciliari.

Poco più di 15 giorni fa era stato arrestato e posto ai domiciliari con braccialetto elettronico accusato di stalking dopo aver perseguitato...

Concluse le esercitazioni dei Vigili del Fuoco in Sicilia.

Ad iniziare da martedì scorso, sono stati 4 giorni intensi nei quali ogni Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco della Sicilia ha...
Trapani
cielo coperto
13.7 ° C
15.2 °
12.7 °
82 %
4.7kmh
100 %
Ven
13 °
Sab
13 °
Dom
15 °
Lun
12 °
Mar
12 °