22.1 C
Trapani
domenica, Maggio 26, 2024
HomeAttualitàPantelleria, è polemica per l'esclusione di "Bella Ciao" dalla celebrazione del 25...

Pantelleria, è polemica per l’esclusione di “Bella Ciao” dalla celebrazione del 25 aprile

di Serena Giacalone

L’esclusione di “Bella Ciao” dalla celebrazione del 25 aprile, Festa della Liberazione, da parte del Comune di Pantelleria, ha scatenato l’indignazione dell’ANPI.

L’associazione, infatti, ha espresso profonda preoccupazione riguardo alla decisione dell’amministrazione comunale di censurare l’inno alla Resistenza Italiana, definendola un grave affronto alla memoria storica condivisa e ai valori della Resistenza.

Per l’ANPI, “Bella Ciao” non è solo una canzone, ma un simbolo di speranza, unità e libertà che ha caratterizzato la lotta del popolo italiano durante la Resistenza.

Questa esclusione, per l’associazione, rappresenta un tentativo di cancellare una parte fondamentale della storia nazionale e un’offesa alla memoria dei partigiani che hanno dato la vita per la libertà del Paese.

L’associazione dei partigiani di Pantelleria, nonostante l’esclusione dell’inno dalla celebrazione del 25 aprile, ha comunque riaffermato il proprio impegno a difendere i valori della Resistenza e a promuovere la conoscenza e la diffusione di “Bella Ciao” come un patrimonio prezioso da proteggere e tramandare alle generazioni future, sottolineando l’importanza di preservare la memoria storica e i simboli della lotta per la libertà.

- Advertisment -

Altre notizie