Solidarietà del Pd agli operatori turistici dello Stagnone per ritiro dell’Ordinanza sulla viabilità

10

Sin dall’insediamento della nuova amministrazione, abbiamo visto un susseguirsi di annunci e azioni amministrative volte a screditare il progetto della pista ciclopedonale, la prima in assoluto realizzata nella nostra città di Marsala, città Europea a vocazione turistica che dovrebbe mirare a diventare sempre più green ed ecosostenibile, in linea con quanto previsto nel Recovery Plan, in linea con le scelte di tanti stati europei.

L’ultima ordinanza emanata dall’amministrazione Grillo, ci lascia sgomenti, un cambiamento della viabilità proprio quando prende avvio la stagione turistica, dopo mesi di chiusura e di restrizioni covid; un’ordinanza che mira ad impoverire la già critica situazione degli operatori turistici dello Stagnone.

L’amministrazione avrebbe dovuto, mettersi subito a lavoro per continuare le già previste migliorie del progetto, mettendo a disposizione le aree disponibili per i parcheggi, sistemando le vie di uscita già esistenti, sfruttando al meglio Villa Genna (di proprietà comunale), dando la possibilità ai pullman di continuare a circolare così come fatto sino a giovedì scorso, contingentando il traffico come avviene in tutte le città del mondo a trazione turistica. Mettere a disposizione gli autobus ecologici nuovi ed ereditati dalla precedente amministrazione.

Prendersi cura della Riserva, e migliorane quanto già di buono esiste, è la vera mission di un’amministrazione che mira a fare l’interesse della città e dei cittadini. Abbiamo pontili impraticabili, non esistono panchine, non vi sono contenitori per la differenziata, al fine di evitare l’abbandono indiscriminato di rifiuti, il verde pubblico è abbandonato.

Siamo consapevoli che parliamo di problemi cronici della zona, ma noi ci ricordiamo di quante promesse sono state fatte alla città e se lo ricordano tutti gli operatori turistici dello Stagnone, la zona ad interesse paesaggistico e sportivo più frequentato di Marsala.

L’appello degli operatori dello Stagnone viene fatto da mesi, in tanti apprezzano la pista ciclopedonale, proprio perché ha portato utenti nella Riserva anche nei mesi in cui era più scarsa la fruizione.

La città è stanca di veder anteporre scelte dettate da posizioni politiche avverse a quelle amministrative, da continui scontri che hanno come unico obiettivo quello di disseminare tensioni tra l’attuale e la precedente amministrazione, se non addirittura fare scarica barile.

Esprimiamo la nostra solidarietà agli operatori turistici dello Stagnone, noi siamo e saremo al loro fianco e chiediamo al Sindaco e a tutta l’amministrazione di ritirare o quanto meno a rivedere l’Ordinanza sulla viabilità.

Il Coordinamento del Circolo PD online Nilde Iotti