Denise Pipitone: nuova udienza del processo a carico dell’ex pm Maria Angioni oggi a Marsala

332

Sono state due le persone ascoltate oggi in tribunale a Marsala nell’ambito del processo all’ex PM Maria Angioni, imputata per falsa testimonianza nell’ambito delle indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone: la stessa Maria Angioni e l’allora consulente della Procura marsalese Luigi Simonetto. Il procedimento, che si svolge dinanzi al giudice Giuseppina Montericcio, in cui è imputata la magistrata, è scaturito da alcune inesattezze fornite dalla stessa Angioni alla procura di Marsala, nella primavera 2021, nei mesi in cui i magistrati avevano riaperto l’inchiesta a 17 anni dalla scomparsa della bimba. Nello specifico, l’ex pm aveva detto di aver tolto le indagini alla polizia per il rischio di un inquinamento probatorio. “Non c’è stata alcuna chiusura estrema e immediata – ha riferito durante il suo esame in aula oggi – ma progressivamente ho dato sempre più attività ai carabinieri rispetto alla polizia”. E proprio sul perchè i Carabinieri sono stati privilegiati rispetto alla polizia abbiamo sentito al termine dell’udienza la dottoressa Angioni che ha spiegato nel dettaglio le varie ‘complicazioni’ e ‘interferenze’ che a suo modo di vedere è stato preferibile evitare.
La prossima udienza è stata fissata al 25 luglio per ascoltare gli altri testi.