Sottoscritta dal sindaco Massimo Grillo la Convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il “Waterfront”

78

Sottoscritta dal sindaco Massimo Grillo la Convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il “Waterfront” (secondo stralcio), il progetto volto alla riqualificazione ambientale della zona adiacente l’area portuale, in stato di degrado. Si tratta della fascia costiera che, dal porticciolo turistico, si estende per un tratto del Lungomare Vincenzo Florio, fino al molo prospiciente l’antica Villa Ingham (circa 12 mila mq. di costa). “Un recupero del tessuto urbano storico-culturale che può favorire il turismo e l’aggregazione sociale, afferma il sindaco Massimo Grillo. La riqualificazione di quel tratto di costa avrà ricadute positive anche per l’area portuale che salderà un più stretto e diretto rapporto con il Centro urbano, a beneficio delle attività commerciali e ludiche, nonché del loro incremento. Di notevole interesse, infine, i molteplici risvolti qualitativi e di valorizzazione del sistema ambientale”. Al primo stralcio del progetto (oltre 1 milione e 200 mila euro per la messa in sicurezza dello stesso tratto costiero), si aggiunge ora il Waterfront 2 con interventi che ammontano ad oltre 2 milioni e 900 mila euro, per un investimento complessivo di poco superiore a 4 milioni di euro nell’area interessata. Questa, in particolare, verrà bonificata attraverso la formazione di un parco urbano in cui le tracce del passato saranno rappresentate dai moli storici, dotando così la città di un ulteriore spazio per attività di uso collettivo (spettacoli, esposizioni temporanee, giochi per bambini, sport, relax in genere). Previsti anche una pista ciclabile e un percorso pedonale; mentre la sistemazione del verde avverrà con la messa a dimora di specie autoctone adatte all’ambiente costiero. Interessante, inoltre, la parte di parco dedicata alla fruizione del mare, con bar, servizi ed un’ampia terrazza coperta accessibile ai disabili.