Settore agricolo a Marsala: atto d’indirizzo dell’opposizione e risposta del sindaco

9

I Consiglieri comunali marsalesi di opposizione, Nicola Fici, Gaspare Passalacqua e Mario Rodriquez, hanno formulato un atto di indirizzo sul tema “Interventi a sostegno del settore agricolo e vitivinicolo” all’Amministrazione Comunale. Questo il testo:

“Premesso che

– per anni l’economia locale si è basata sul settore agricolo e vitivinicolo, che infatti riveste grande importanza per il nostro territorio;

– detto settore sta affrontando un momento di grande crisi, che ha altresì determinato il fenomeno dell’abbandono delle terre con serie conseguenze per l’intera economia del nostro territorio;

– la crisi si è ancor più aggravata con l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid19, che ha messo in ginocchio l’intera filiera dell’agricoltura e della viticoltura, con gravi conseguenze anche per le aziende locali.

Considerato che

– l’economia locale non può prescindere da un buon andamento del settore agricolo e vitivinicolo, che identifica il nostro territorio ed in particolare la città di Marsala;

– gli operatori di detto settore necessitano di importanti interventi di sostegno pubblico per risollevarsi dalla grave crisi che stanno affrontando;

– l’amministrazione non ha ancora oggi programmato operazioni di supporto e sviluppo dell’agricoltura e della viticoltura, tanto che non ha neppure inserito in giunta un assessore con delega a tale settore;

– risulta quindi necessario che l’amministrazione comunale si adoperi per interfacciarsi sia con il governo regionale sia quello nazionale affinché vengano adottati con urgenza provvedimenti volti a sostenere l’agricoltura e la viticoltura, quali ad esempio misure per la distillazione di emergenza per la viticoltura.

Sulla scorta di tutto quanto sopra esposto

si chiede

che, al fine di fornire aiuto e supporto all’intera filiera del settore agricolo e vitivinicolo, venga istituito un “tavolo tecnico permanente” che, anche mediante costante confronto con le istituzioni regionali e nazionali, provveda alla programmazione ed all’attuazione di misure idonee a risollevare dalla grave situazione di crisi l’importante settore agricolo e vitivinicolo”. Questa la risposta del sindaco, Massimo Grillo:

“La mia amministrazione, a tutela del settore agricolo e vitivinicolo ha avviato da tempo delle iniziative concrete che riguardano sia le questioni legate all’emergenza, sia programmi di intervento strategico in prospettiva del post Pandemia. Da sempre sono stato consapevole dell’importanza strategica del settore agricolo e vitivinicolo per il tessuto economico e sociale della nostra città e della crisi che il settore sta attraversando a causa della Pandemia, tant’è che uno dei primi interventi da primo cittadino di Marsala è stato proprio interessarmi dei finanziamenti regionali per i nostri agricoltori impegnati nell’ambito dell’agricoltura ecosostenibile (circa 80 milioni di euro che saranno prevalentemente impegnati in favore di agricoltori cmarsalesi).

Voglio rassicurare i consiglieri, gli imprenditori e i lavoratori del comparto: l’impegno mio e dell’amministrazione a tal riguardo è costante e sabato prossimo, dopo l’incontro con il vice ministro Terranova , incontrerò l’assessore regionale Scilla.

Un ulteriore incontro, quello di sabato – conclude Massimo Grillo – che ci consentirà presto di illustrare, assieme all’assessore Scilla, le iniziative che stiamo per mettere in cantiere in favore di tutto il settore agricolo e vitivinicolo”.