Cuccioli abbandonati. Il problema diventa scontro

663
La cucciolata abbandonata in un secchio

Ancora un confronto aspro tra associazioni animaliste e comune di Trapani sulla questione del randagismo.

di Fabio Pace

Una cucciolata abbandonata in un secchio nel centro storico di Trapani è divenuta l’ennesimo oggetto di una querelle tra il Comune di Trapani e le associazioni animaliste, con Enrico Rizzi in testa. Questi i fatti: ieri la cucciolata è stata trovata alle 8,30 del mattino. L’intervento della polizia municipale è stato richiesto contestualmente, ma solo alle 17 gli agenti si palesano, presente Enrico Rizzi e altri volontari animalisti della Lega del Cane con il presidente Antonino Giorgio. Il capopattuglia, riferisce Rizzi, ha spiegato che il Comune non ha ancora risolto il problema dell’affidamento ad una struttura o a una organizzazione convenzionata, e pertanto ha allargato le braccia. Rizzi, ritenendo il Comune di Trapani inadempiente, ha portato i cuccioli in Municipio perché fosse il sindaco a occuparsene, visto che gli animali randagi, secondo legge, sono di sua proprietà. Rizzi ricorda di aver tentato ripetutamente di discutere la questione con l’assessore Ninni Romano, ma senza esito. Rizzi ha interloquito anche con il capo di gabinetto del sindaco, parte della discussione è finita anche in una diretta Facebook; il risultato finale è stato che i cuccioli non sono stati presi in carico dal Comune ma portati momentaneamente presso l’Ambulatorio Veterinario “Città di Trapani” dei dottori Ingrande e Battaglieri. Rizzi e le altre associazioni animaliste da settimane sollecitano l’amministrazione comunale a definire la questione randagi e chiedono l’individuazione di personale per l’accalappiamento e una struttura che possa gestire tutta la filiera: dal prelevamento su strada, alla sterilizzazione, microcippatura, al mantenimento, procedure di affidamento, re-immissione in libertà come cani di quartiere. Rizzi ha annunciato l’ennesima denuncia ai carabinieri. Intanto nella mattinata di oggi altri due episodi: un ausiliare del traffico ha trovato un cane con collare impaurito che stava per finire sotto le auto, creando problemi alla circolazione stradale. Lo ha bloccato e chiamato la polizia municipale che ancora una volta ha alzato le braccia. Un altro abbandono a Rilievo, dove è stato segnalato un cane legato nei pressi della strada. La questione randagi e gestione degli animali sta diventando una vera emergenza.