18.2 C
Trapani
lunedì, Aprile 22, 2024
HomePoliticaTrapani, redde rationem fra Tranchida e Turano?

Trapani, redde rationem fra Tranchida e Turano?

Di Nicola Baldarotta

La tensione fra il gruppo consiliare “Trapani tua” che, noto a tutti, fa riferimento all’onorevole Mimmo Turano attuale assessore regionale alla Formazione e alla Istruzione, e il resto della maggioranza consiliare che sostiene il Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, ormai pare essere arrivata ad un punto di non ritorno.

La vicenda legata alla posizione della Presidente del Consiglio Comunale del capoluogo, Annalisa Bianco, sta ulteriormente incrinando i rapporti politici fra le parti e, in particolare, quelli fra Mimmo Turano e Giacomo Tranchida.

Il Sindaco, anche attraverso le dichiarazioni di alcuni suoi fedelissimi (vedasi assessore Lele Barbara e assessore Peppe La Porta), non ha fatto mistero di volere, da parte di Annalisa Bianco, un passo indietro istituzionale che avrebbe dovuto trasformarsi nella rinuncia a ricoprire il ruolo di Presidente dell’assemblea Consiliare ma, evidentemente, Annalisa Bianco (di certo con il consenso di Mimmo Turano) ha deciso di non “accontentare” i desiderata di Tranchida e dei suoi, spiegando attraverso una lunga lettera perchè ha deciso di rimanere in carica da Presidente del Consiglio comunale.

Una decisione che, malgrado i silenzi di questi ultimi due giorni, non fa altro che acuire la crisi in atto a Palazzo d’Alì fra, ripetiamo, la componente Turano e il resto della componente Tranchida con, in testa, l’onorevole Dario Safina che per primo suggerì alla Bianco di fare il “necessario passo indietro per rispetto delle Istituzioni”.

Domani sera, così lasciano intendere dalle parti della maggioranza, si terrà una riunione per valutare il da farsi. C’è chi si dice pronto a fare un “doveroso passo indietro” qualora il Sindaco non dimostrasse di avere la determinazione necessaria per non rimanere imbrigliato, lui e il resto della coalizione, nella situazione di stallo in cui è stato messo dal gruppo consiliare “Trapani tua” che, lo ricordiamo, oltre alla Presidenza del Consiglio Comunale annovera anche un assessorato pesante (quello al Bilancio) affidato ad Alberto Mazzeo.

Redde rationem, dunque. O almeno così pare.

- Advertisment -

Altre notizie