I pescatori di Mazara del Vallo sulla copertina di “Vogue”

685

Hanno sfidato il decreto Salvini e perso tre giorni di lavoro pur di trarre in salvo 50 migranti in difficoltà al largo delle coste siciliane. Per questo motivo, l’equipaggio del motopesca Accursio di Mazara del Vallo, si è guadagnato una delle quattro copertine de “L’Uomo Vogue” in edicola dallo scorso 23 ottobre. Tre giorni di lavoro perduti, vero, ma abbiamo salvato vite umane: cosa c’è di più importante?”, ha detto il capitano Carlo Giarratano, parlando di una situazione a cui i pescatori siciliani sono ormai abituati. A ritrarre l’equipaggio dell’Accursio, la fotografa Roselena Ramistella, già vincitrice del Sony World Photography Award. Il salvataggio risale allo scorso mese luglio. “Mi chiedo se uno solo dei nostri politici abbia mia sentito nel buio della notte, nell’enormità del mare, levarsi delle grida d’aiuto disperate – dichiarò all’epoca il comandante Giarratano  – nessun uomo di mare sarebbe mai tornato a casa senza essere certo di aver salvato quelle vite.” Il direttore de L’Uomo (e di Vogue Italia) Emanuele Farneti al momento della presentazione del quotidiano ha dichiarato: “Il punto, a mio avviso, sta nel fatto che questi marinai non hanno fatto una scelta di vita radicale e di rottura: semplicemente si sono trovati un giorno nella condizione di prendere una decisione, e quel giorno hanno scelto di tirare su le reti, cambiare rotta e salvare vite umane, pagandone un prezzo di tasca propria – il mancato guadagno della giornata, a volte la propria sicurezza, o persino la libertà personale. È sempre quello cui rinunciamo che dà peso alle nostre scelte”.