Il Luglio Musicale al Conservatorio

275

La stagione invernale del Luglio Musicale Trapanese reca una importante novità. Tutte le opere saranno allestite nel teatro del Conservatorio intitolato al maestro Pardo. Il servizio

Mercoledì 30 ottobre inizia la settantunesima stagione lirica invernale dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Sei gli appuntamenti previsti dal  cartellone. Ma la vera grande novità è che tutte le rappresentazioni saranno realizzate al Teatro “M° Tonino Pardo”, a Trapani, in pratica una struttura di proprietà del Comune di Trapani e interno al Conservatorio di Musica “Antonio Scontrino”. Un teatro la cui rivitalizzazione è stata fortemente voluta dall’allora amministratore delegato, Giovanni De Santis, che oggi all’interno del Luglio Musicale riveste l’unico ruolo di direttore artistico. Per il teatro Pardo l’ente musicale trapanese ha prodotto un progetto, in adesione ad un bando di finanziamento regionale, che se approvato consentirà di ampliarlo fino a 550 posti e, soprattutto, di realizzare annessa foresteria, studi di posa e di registrazione, attrezzeria e tutto quanto necessario per realizzarvi campus artistici e musicali. Per tornare alla parte artistica della 71^ stagione, l’opera di apertura è «La Prova di un’opera seria», farsa in un atto dell’abate Giulio Artusi musicata da Francesco Gnecco.  La regia è di Salvo Piro e il direttore è Manuela Ranno. Replica il 2 novembre. Si continua domenica 10 novembre con Cendrillon, l’opera da salotto di Pauline Viardot, liberamente ispirata alla celebre fiaba di Cenerentola, realizzata quest’anno in coproduzione con la Fondazione Teatro Coccia di Novara. Giovedì 21 novembre l’ originale dittico La Gattomachia, favola musicale per narratore, violino concertante, e archi con musica e testo di Orazio Sciortino liberamente tratto da La Gatomaquia di Lope de Vega e Pierino e il lupo, il celebre racconto musicale del compositore russo Sergej Prokofiev. Si conclude venerdì 22 novembre e domenica 24 novembre, con l’opera Il Matrimonio Segreto di Domenico Cimarosa, capolavoro del genere buffo, diretto da Andrea Certa, con la regia di Natale De Carolis. Tutte le opere saranno eseguite dall’Orchestra dell’Ente Luglio Musicale Trapanese.