Stato di crisi, Safina: “Ora pensare al ristoro dei privati che hanno avuto danni”

122

Lo Stato di crisi e di emergenza dichiarato dal Governo Regionale. Interviene il deputato regionale del Pd. Di seguito la sua dichiarazione.  

Non posso che esprimere soddisfazione per la dichiarazione dello stato di crisi e di emergenza, da parte della Regione Siciliana.
Mi sembra giusto sottolineare come l’Amministrazione Comunale di Trapani, sin da subito, avesse ragione nell’affermare che si era trattato di evento calamitoso chiedendo subito la dichiarazione dello stato di emergenza.
Mi ero fatto portavoce dell’esigenza chiedendo immediata attivazione per la procedura sia al Governatore uscente che al nuovo e quindi non posso che essere soddisfatto per quanto sancito dal Governo regionale. Al contempo, però, chiedo che si apra immediatamente il tavolo per il calcolo preciso dei danni, onde pervenire al ristoro dei danni subiti dai cittadini e dalle imprese. Lo stato di emergenza dichiarato dalla Regione, infatti, servirà a porre in essere quegli interventi strutturali che a Trapani erano improrogabili ma, adesso, bisogna pensare anche ai privati che hanno avuto seri danni per le alluvioni. Auspico che anche a livello nazionale si possa procedere celermente come è stato fatto in Sicilia.

Onorevole Dario Safina – Deputato Regionale Partito Democratico Trapani