20.1 C
Trapani
lunedì, Maggio 27, 2024
HomeAttualitàErice.Tre progetti organizzati con risorse del bilancio destinate ai centri sociali.

Erice.Tre progetti organizzati con risorse del bilancio destinate ai centri sociali.

“Saranno momenti di aggregazione, inclusione e condivisione, durante i quali imparare e mettersi alla prova in diverse realtà, fornendo anche un contributo per la valorizzazione delle tradizioni ed il miglioramento degli spazi pubblici” presenta cosi la sindaca di Erice, Daniela Toscano, i tre progetti organizzati dal Comune di Erice con i fondi del bilancio destinati ai centri sociali.

Il primo progetto dal titolo “Cucire: cibo per l’anima” , ha preso il via venerdì scorso ed è organizzato dall’associazione culturale “Formare e Motivare”. Si tratta di un corso base di cucito della durata di sei settimane con incontri fissati ogni venerdì dalle ore 15:00 alle ore 17:00 e porterà i partecipanti ad acquisire confidenza con aghi, filo, forbici e macchine da cucire. Il corso prevederá un workshop finale. “Sarà un’opportunità – dice la sindaca – per imparare i segreti di quella che è una vera e propria arte e per intrecciare nuovamente il legame con le tradizioni e con le emozioni del passato, con le nostre mamme e le nostre nonne”.

Il secondo progetto “Le arti siciliane in musica” prevede invece tre incontri presso i centri sociali del territorio ericino (Napola, Rosmini e “Peppino Impastato”), durante i quali verrà valorizzata la sicilianità grazie alla musica.

Il terzo progetto, dal titolo “Spazio a colori”, prevede la realizzazione di interventi artistici sulle pareti dello “Spazio neutro” e della sala della Commissione pari opportunità, siti entrambi nel centro polivalente “Peppino Impastato” di San Giuliano.

Un quarto progetto, gratuito, sarà poi organizzato dall’associazione culturale “Formare e Motivare”. Il progetto, dal titolo “Formazione al lavoro” consiste in un corso di avviamento al lavoro, durante il quale saranno resi noti ai partecipanti quali sono i comportamenti più apprezzati dai datori di lavoro. Il corso si snoderà in appuntamenti settimanali di 2 ore ciascuno per 8 settimane complessive, con la collaborazione di aziende di vendita diretta per affinare le pubbliche relazioni, ed un workshop finale per far incontrare domanda ed offerta di lavoro.

“Sono tutti progetti e corsi interessanti – commenta l’assessora con delega alle politiche sociali e giovanili, Carmela Daidone – si partirà con quello incentrato sull’arte del cucire che non costituirà soltanto un modo per creare qualcosa, ma anche e soprattutto per aumentare il buonumore, rilassarsi, restare concentrati e liberare la mente dai pensieri negativi, migliorando il benessere psicofisico e la propria autostima. A seguire gli altri tre progetti che ci consentiranno di valorizzare le arti siciliane e di rendere più accoglienti alcuni locali comunali. Infine, l’ultimo progetto, gratuito, permetterà agli iscritti di poter meglio comprendere come relazionarsi col mondo del lavoro”.

Di Martina Bannino

- Advertisment -

Altre notizie