10.6 C
Trapani
mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeSportEx Trapani, Roberto Boscaglia è il nuovo allenatore dell'Ancona

Ex Trapani, Roberto Boscaglia è il nuovo allenatore dell’Ancona

Contratto fino a giugno e rinnovo automatico in caso di salvezza

Roberto Boscaglia è il nuovo allenatore dell’Ancona. Al tecnico gelese il compito di conquistare la salvezza: la squadra marchigiana infatti si trova in piena zona play out nel girone B di Serie C e arriva dalla sconfitta contro la Recanatese  (allenata da Giacomo Filippi) costata all’ormai ex allenatore Gianluca Colavitto, al suo staff e al DS Francesco Micciola che si è dimesso. Boscaglia dunque arriva in un contesto tutt’altro che agevole; per lui un contratto fino al 30 giugno di quest’anno con rinnovo automatico in caso di salvezza. Roberto Boscaglia torna a sedere su una panchina dopo l’ultima esperienza – sempre in C – con il Foggia: un’esperienza durata solamente cinque giornate. Dopo le pagine storiche scritte alla guida del Trapani, il cinquantacinquenne ha allenato Brescia, Novara, Entella (con cui ha ottenuto una promozione dalla C alla B) e Palermo.

Ieri il primo allenamento al Del Conero e la presentazione ufficiale: «Perché ho accettato nonostante la situazione di classifica? Questo è il nostro mestiere, è una sfida difficile ma credo che possiamo riuscire a vincerla. Conosco alcuni calciatori, ho visto la squadra e credo che abbia un potenziale ancora inespresso. Sono qui per cercare, insieme a tutti le altre componenti, di portare a termine un compito sicuramente non semplice ma che possiamo centrare. Il primo incontro è stato positivo – si legge sul sito della società – ho parlato alla squadra ma ho anche fatto parlare loro. Sono consapevoli della situazione complicata in cui si trovano e vogliono fare di tutto per uscire da questo momento negativo. Quelli che scendono in campo sono i giocatori, sanno che devono fare qualcosa in più ma sono convinto di avere a disposizione una squadra importante. Il lavoro mentale è un lavoro difficile, noi dobbiamo motivare più che mai i giocatori. Io ho anche lavorato con dei mental coach. I giocatori che hanno l’ansia non possono giocare, è normale che ci può essere un po’ di stress in questi momenti ma noi come staff dobbiamo essere bravi a tranquillizzarli e a permetterli anche di sbagliare. Ho visto una squadra un po’ sbilanciata, dobbiamo essere più equilibrati. Insieme a me verrà il mio vice Antonello Capodicasa, una persona di fiducia».

Mirko Ditta

Foto US Ancona

- Advertisment -

Altre notizie