giovedì, Giugno 13, 2024
24.1 C
Trapani
HomeAttualitàConclusa la seconda edizione di "A Nome Loro"

Conclusa la seconda edizione di “A Nome Loro”

Una seconda edizione piena di emozioni, quella di “A Nome Loro”.

Ieri sera il Parco Archeologico di Selinunte è diventato un palco dove si è tenuta una lunga maratona musicale che ha visto esibirsi grandi nomi della musica italiana.

La seconda edizione di “A Nome Loro” ha visto la conduzione, nel pomeriggio, di Stefania Renda. La sera, invece, l’evento musicale ha visto sul palco Francesca Barra e Gino Castaldo.

Da Daniele Silvestri a Levante, da Arisa ai Rappresentante di Lista. Ed ancora il gruppo musicale Modena City Ramblers, Malika Ayane, Silvia Mezzanotte, Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Bonnot, Raiz, Simona Molinari, Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus), Cristiano Godano (Marlene Kunt), Shorty, Giuseppe Anastasi, Andrea Satta (Têtes de Bois), Franca Masu, Mario Lavezzi, Angelo Sicurella, Cico Messina, Gli Asteroidi, Revolution Girl, Ermes Russo, I Musicanti, Senia, Gli Ottoni Animati, I Brugnano e il Coro Sinfonico Siciliano.

Tutti insieme per ricordare le vittime di mafia. Come Antonio Montinaro, il caposcorta di Giovanni Falcone. La storia di Antonio, tra le vittime della strage di Capaci, è stata raccontata dal figlio Giovanni.

Nel corso della serata, i presentatori Francesca Barra e Gino Castaldo hanno lasciato la parola a Giuseppe Cimarosa, nipote di Matteo Messina Denaro che, insieme alla madre, ha deciso di allontanarsi dal mondo mafioso e ha rinnegato ogni rapporto con il boss di Cosa Nostra morto qualche mese fa.

«Le vittime di mafia – ha detto Cimarosa sul palco – siamo tutti noi, siciliani onesti».

Altre notizie