La nuova era di Ombra

1229

Un ritorno che, evidentemente, è gradito non solo al territorio (tranne qualche sporadica eccezione dalle parti della politica): Salvatore Ombra è ritornato a tenere in mano le redini di Airgest, la società che gestisce l’aeroporto civile di Birgi. La sua nomina arriva direttamente dal presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. Ombra subentra a Paolo Angius che ha gestito per un anno e mezzo le sorti di Birgi riuscendo a tenere alta l’attenzione su una struttura aeroportuale che rischiava e rischia di perdere tutto quanto ottenuto con fatica negli anni passati.

Il passaggio di consegne fra Ombra e Angius è avvenuto nel pieno rispetto e in totale amicizia, stima e armonia fra i due. Angius, durante la confertenza stampa, ha più volte preso la parola elogiando Ombra e sottolineando alcuni passaggi del passato e del futuro di Birgi.
ha qualche sassolino nelle scarpe da togliersi e lo farà, con calma e al momento giusto, per il bene di Birgi e per dovere di chairezza.

In Airgest, ha precisato, non avrà più alcun ruolo (almeno per ora) ma non abbandona il territorio trapanese del quale si sente figlio adottivo. Nel cassetto di Angius, infatti, pare ci sia qualche progetto imprenditoriale legato proprio a questo lembo di Sicilia chiamata western Sicily.

A lui, intanto, è arrivato il ringraziamento ufficiale da parte del comitato per la salvaguardia di Birgi, capitanato da Luca Sciacchitano.

ASCOLTA L’INTERVISTA A SALVATORE OMBRA