Home Attualità La storia ha già detto tutto

La storia ha già detto tutto

Fascismo e antifascismo. L’ex deputato Rallo ha lanciato il guanto della sfida, il presidente dell’ANPI, Virzì non lo raccoglie:«su cosa dovremmo confrontarci?».

di Fabio Pace

Non ci sarà il richiesto confronto sull’atto amministrativo del Comune di Trapani che subordina la concessione di suolo pubblico alla dichiarazione di antifascismo, che poi avrebbe potuto tradursi in un dibattito su fascismo e antifascismo e sulla attualità di queste due categorie di pensiero. L’ex deputato Michele Rallo, rappresentante storico della destra trapanese, aveva lanciato il guanto della sfida al giornalista e presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Aldo Virzì, che però respinge ogni ipotesi di interlocuzione: «Se ci riferiamo alla delibera del comune di Trapani – afferma Virzì –, sono stati i magistrati di Palermo, ma prima decine di magistrati in tutto il Paese, a sancire anche con sentenza che l’Italia è una Repubblica nata dalla Resistenza che si è data una Costituzione antifascista che tutti siamo obbligati a rispettare. Sarebbe un confronto sul nulla». «Su altri temi – affonda il presidente ANPI – mi permetto di ricordare che questo confronto è stato concluso nel 1945 e che al nostro Paese è costato decine di migliaia di morti, a cominciare dalle migliaia e migliaia di partigiani che hanno dato la loro vita per darci questa Costituzione». Sulla questione amministrativa aggiungiamo due precedenti. Il TAR Lombardia – Brescia (ordinanza 8 febbraio 2018 n. 68) ha ritenuto legittima la delibera della Giunta del Comune di Brescia che per la concessione di uno spazio pubblico sia richiesto di dichiarare di “riconoscersi nei principi e nelle norme della Costituzione italiana e di ripudiare il fascismo e il nazismo”. Più recentemente il TAR Piemonte (sez. II con ordinanza del 18 aprile 2019, n. 447), ha rigettato un ricorso di Casapound ed ha riconosciuto la legittimità del Regolamento comunale che subordina il rilascio di una concessione di suolo pubblico ad una dichiarazione di “antifascismo”. «La richiesta di dichiarare di ripudiare l’ideologia fascista – dicono i giudici amministrativi – non può essere qualificata come lesiva della libertà di pensiero e di associazione, dal momento che se tale libertà si spingesse fino a fare propri principi riconducibili all’ideologia fascista sarebbe automaticamente e palesemente in contrasto con l’obbligo e l’impegno al rispetto della Costituzione italiana; conseguentemente, l’aver subordinato l’accesso agli spazi pubblici all’avversata dichiarazione, seppur in parte ridondante, non può comunque essere considerata contraria alla legge»

Ultime notizie in diretta

Lavori in corso alla Torre di Nubia

di Mario Torrente Sono entrati nel...

Nasce “Trapani Classica”

È stata costituita l'Associazione Musicale e Culturale "Trapani Classica"...

La Pallacanestro Trapani ritrova il successo

2B Control Trapani vs Urania Milano 90-81 Parziali: (24-16; 50-38; 67-61;...

Concluse le esercitazioni dei Vigili del Fuoco in Sicilia.

Ad iniziare da martedì scorso, sono stati 4 giorni intensi nei quali ogni...

Trapani-San Luca 2-0: i granata ritrovano la vittoria

Trapani (4-3-3): Recchia; Buffa, Maltese, Pagliarulo, Galfano; Lupo (89' Munoz), Olivera, Santarpia (68'...

Università. I sindaci di Trapani ed Erice incontrano il presidente del Polo Universitario

I sindaci di Trapani e di Erice, Giacomo Tranchida e Daniela Toscano, hanno...

Trapani. Domani l’inaugurazione del rinnovato mercato del pesce

Domani mattina, con inizio alle ore 10, il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida,...

Immigrazione clandestina: tre cittadini tunisini arrestati dalla Polizia

Tre gli arresti eseguiti negli ultimi giorni dalla Polizia di Stato di Trapani,...

Le tre domande della domenica a: Dottor Massimo Antonio Di Martino

Risponde l'ex capo Dipartimento Emergenza-Urgenza ASP Trapani ed ex direttore del Pronto soccorso...

Altre Notizie di Oggi

Immigrazione clandestina: tre cittadini tunisini arrestati dalla Polizia

Tre gli arresti eseguiti negli ultimi giorni dalla Polizia di Stato di Trapani, nell’ambito della lotta all’immigrazione clandestina. I...

Maltrattamenti ai genitori. Un arresto a Paceco e un allontanamento a Valderice

Un giovane di ventiquattro anni è stato arrestato a Valderice con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. I Carabinieri sono intervenuti in seguito...

Gibellina. Arrestato dai carabinieri un 34enne che deve scontare la condanna per mafia

Dopo il 79enne Ugo Di Leonardo arrestato ieri dai carabinieri, un altro pregiudicato coinvolto nella operazione Ermes della Polizia, che portò in...

Falsi green pass. Truffa sventata dalla GdF, perquisizioni in Sicilia

Perquisizioni e accertamenti anche in Sicilia nell’ambito della innovativa indagine dei Finanzieri del Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche per contrastare...

Mazara del Vallo. Operazione antidroga della Polizia. Sequestrati 55 chili di hashish

Ieri la Polizia ha concluso una complessa attività investigativa che ha portato all’arresto per reati legati alla droga, in flagranza e su...

Santa Ninfa. Torna in carcere fiancheggiatore di Messina Denaro

Il provvedimento di custodia è stato eseguito dai Carabinieri della Stazione di Santa Ninfa. In manette è finito Ugo Di Leonardo, 79...
Trapani
cielo coperto
9.1 ° C
9.1 °
9.1 °
77 %
10.9kmh
95 %
Lun
10 °
Mar
13 °
Mer
14 °
Gio
16 °
Ven
12 °