Marsala: l’Amministrazione comunale invita alla prudenza per il maltempo

246

L’Amministrazione comunale di Marsala, alla luce dell’allerta meteo diramata ieri dalla Protezione Civile Regionale – e che dovrebbe interessare la città ancora per le prossime 24 ore – invita la cittadinanza alla massima pudenza, evitando di uscire all’esterno delle abitazioni solo se strettamente necessario.

La Polizia Municipale, in merito, ha predisposto una sorta di vademecum per i residenti, in cui vengono indicate delle misure di autoprotezione – da intendersi quali buone pratiche – utili per concorrere a mitigare il rischio idrogeologico, idraulico e meteorologico. In particolare:

  • Prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità e dai mezzi di comunicazione
  • Non sostare sui ponti o lungo gli argini o le rive di corsi d’acqua
  • Non sostare in aree soggette a esondazioni o allagamenti, anche in ambito urbano. In particolare, nel centro urbano del territorio di Marsala si segnalano, quali aree a rischio, la via Vecchia Mazara, il sottopasso della via Ugdulena, il Lungomare Mediterraneo, area compresa tra la Via dello Sbarco e la Via Noto, la Via Salemi, nonchè le aree limitrofe al Lungomare SP 84 nei pressi del Fiume Sossio. il Lungomare Mediterraneo e il lungomare Boeo, a titolo esemplificativo e non esaustivo
  • Non tentare di arginare la massa d’acqua e spostarsi subito ai piani superiori, qualora questa dovesse entrare dentro le abitazioni
  • Non percorrere sottopassaggi sia durante che dopo un evento piovoso, né a piedi né con automezzi
  • Allontanarsi dai luoghi se si avvertono rumori sospetti e riconducibili all’ edificio, come scricchiolii, tonfi ecc.
  • Allontanarsi dai luoghi se ci si accorge dell’apertura di fratture nel terreno e se si avvertano rimbombi o rumori insoliti nel territorio circostante, specialmente durante e dopo eventi piovosi particolarmente intensi o prolungati
  • Nel caso si debba abbandonare l’abitazione, chiudere il gas, staccare l’elettricità e non dimenticare l’animale domestico, se presente
  • Non sostare al di sotto di una pendice rocciosa non adeguatamente protetta o argillosa, in particolar modo durante e dopo un evento piovoso
  • Allontanarsi dalle spiagge e dalle coste durante le mareggiate e in caso di allerta meteo
  • Non sostare e non curiosare in aree dove si è verificata una frana o un alluvione, in quanto possono esserci rischi e residui e si ostacola l’operazione dei tecnici e dei soccorritori avvisare il comune e i suoi uffici le sale operative e provinciali e regionali di ogni rischio di cui si viene a conoscenza