“Costruttori di pace”

152

C’è una parte di Italia che non si arrende all’odio, alla logica dei porti chiusi, che si oppone con forza alle dure leggi imposte dalla Fortezza Europa. Ieri sera, Trapani si è stretta attorno ai rappresentanti della Ong Mediterranea, nel corso di un’iniziativa, organizzata dall’associazione “Io Punto Dritto” di concerto con altre realtà che insistono nel territorio. A moderare l’incontro, Valentina Villabuona. Presente Fausto Melluso, attivista dell’organizzazione italiana che ha spiegato l’importante ruolo delle Ong nel Mediterraneo dopo il blocco delle operazioni internazionali come Frontex che avevano contribuito al salvataggio di migilia di migranti. Commovente il racconto del fotografo Francesco Bellina che lo scorso mese di agosto era imbarcato sulla Mare Jonio. Oltre alla sua esperienza in mare, Bellina ha anche illustrato i suoi viaggi in Niger, paese da cui molti migranti partono. Presente all’incontro, oltre alla psicoloca Ester Russo e Maria Pia Erice, di un Mediterraneo di Pace, anche il deputato nazionale del Partito Democratico, Fausto Raciti.

GUARDA IL SERVIZIO