Sarebbe un pregiudicato trapanese di 37 anni l’aggressore della donna ucraina.

4725

Ha un nome il presunto aggressore della donna ucraina di 44 anni vittima, la scorsa notte sulla mura di tramontana a Trapani, di una inaudita violenza. Si tratterebbe di F. P. A. un pregiudicato 37enne trapanese, molto noto alle forze dell’ordine. L’ uomo è rinchiuso nel carcere Pietro Cerulli dopo il fermo di polizia nella immediatezza dell’aggressione e dopo un primo interrogatorio del sostituto procuratore della repubblica Brunella Sardoni. Ad incastrarlo le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza che lo collocano nella zona dove è avvenuta l’aggressione.

La svolta già ieri sera. Il 37enne, individuato dagli investigatori della squadra mobile è stato subito messo alle strette. Il 37enne, forse ubriaco, avrebbe tentato un approccio con la donna che lo avrebbe respinto, scatenando la sua violenta reazione. Sarebbe stato lui stesso, una volta allontanatosi dalla zona dell’aggressione, a dire ad alcune persone incontrate per strada di chiamare l’ ambulanza perché c’ era una donna ferita su una panchina.

La vittima ricoverata in ospedale è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico.