10.7 C
Trapani
mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeCulturaUn’Antologia poetica delle donne siciliane. Nasce il progetto da un’idea di Bia...

Un’Antologia poetica delle donne siciliane. Nasce il progetto da un’idea di Bia Cusumano

Da una idea di Bia Cusumano, vedrà la luce entro la fine del 2024, con la curatela di Stefania La Via, docente, poetessa, promotrice culturale, per una casa editrice siciliana, la prima edizione di una Antologia Poetica di poetesse contemporanee di Sicilia.
Una Antologia che vuole unire le voci di poetesse impegnate in temi socialmente delicati e attuali, quali l’invisibilita’, l’emarginazione, i pregiudizi sociali, la guerra, l’emigrazione e la violenza sulle donne. Per la prima volta – afferma Bia Cusumano- si uniranno le voci poetiche più rappresentative della nostra Sicilia, per alzare forte un canto corale e di sorellanza fra donne per prendere posizione senza timore davanti temi etici, civili e sociali terribili ma inevitabili. ‘È una idea che coltivo come un sogno da molto tempo – dice Bia Cusumano – ne ho parlato con amiche poetesse che hanno subito accolto con entusiasmo e tenacia la proposta. Da lì mi sono rivolta a Stefania La Via, donna sensibile e grande professionista, poetessa anche lei, sempre impegnata nella letteratura contemporanea per diffondere la bellezza delle parole. Stefania ha accolto con grande senso di responsabilità il progetto. Abbiamo già contattato una casa editrice siciliana che ha creduto nell’ idea di far nascere questa “Sororale Poetica” come piace chiamarla a tutte noi poetesse coinvolte. Così dalla provincia di Trapani fino a quella di Messina, saremo tutte unite in un unico canto di resistenza civile attiva. Le voci rappresentative di questa Antologia sono tante e preziose ma per adesso mi basta raccontare che insieme le donne possono creare grandi cose. Insieme, dalla stessa parte, come sentinelle vigili di un tempo purtroppo fosco e oscuro. Chiunque volesse aderire al progetto, avrà ancora tempo fino a metà maggio. Poi Stefania La Via confezionera’ il pdf definitivo. Da lì andremo verso la stampa. Il nostro sogno avrà un corpo di carta che vuole profumare di speranza e libertà. Così conclude Bia Cusumano. Un altro sogno condiviso dunque per la docente e scrittrice castelvetranese che dopo il PalmosaFest, primo Festival di Arte e Letteratura della città di Castelvetrano, concepisce per la sua terra una Antologia tutta al femminile.

Chi volesse partecipare al progetto può contattare Bia Cusumano al numero 3247778321 o alla sua mail fabiana_cusumano@libero.it

- Advertisment -

Altre notizie