giovedì, Giugno 13, 2024
24.1 C
Trapani
HomeCulturaValentina Mira presenta all'Istituto 'Florio' di Erice il suo libro "Dalla stessa...

Valentina Mira presenta all’Istituto ‘Florio’ di Erice il suo libro “Dalla stessa parte mi troverai”

Ultimo incontro, per l’anno scolastico 2023/24, della Rassegna letteraria “LibriAmoCi – Incontro con l’Autore” organizzata dall’Istituto Superiore ‘Florio’ di Erice in collaborazione con la Libreria Galli Ubik-Erice. 

Si terrà con la consueta formula del doppio appuntamento, giovedì 30 maggio alle ore 18 per i lettori, alla Libreria Ubik, e venerdì 31 maggio alle ore 11.30 a scuola per gli alunni nella sede centrale di via Barresi, e ne sarà protagonista Valentina Mira, autrice del libro “Dalla stessa parte mi troverai”, incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2024, presentato da Franco Di Mare nell’ambito dei titoli proposti, con queste parole: 

«In anni di celebrazione dell’oblio, in nome di un pur comprensibile desiderio di voltare pagina e arrivare a una memoria condivisa, a una pacificazione, al superamento degli anni di piombo e dunque al miracolo del perdono che unisce le vittime nel dolore, irrompe con la potenza di uno tsunami Valentina Mira con ‘Dalla stessa parte mi troverai’. Da quale parte? Da quella del giusto (che non coincide sempre con la giustizia) da quella della Storia (che non sempre la racconta com’è andata) da quella delle vittime (che non possono condividere le responsabilità dei carnefici). In questo potente romanzo Valentina Mira racconta la storia di Acca Larentia e degli anni di piombo che seguirono, gli omicidi, i processi, un clima mefitico e velenoso che avvolgeva i cuori e le menti del Paese. E lo fa intingendo la penna “nel latte e nel sangue” con cui Roma ha scritto la sua storia millenaria e raccontando una storia d’amore e del suo potere salvifico. Non basterà a trovare una ragione delle cose. Valentina però una spiegazione ce l’ha. Ma non sarò io a svelarla. Leggetela. Mi ringrazierete».  

Assieme a Valentina Mira sarà presente agli incontri Rossella Scarponi, vedova di Mario Scrocca, protagonista della storia narrata nel libro.

“Chiudiamo anche per quest’anno una Rassegna che è stata prestigiosa e intensa sotto il profilo degli autori e delle autrici e dei temi trattati – dice la Dirigente Scolastica, Pina Mandina – certi di aver offerto ai nostri studenti, e al territorio tutto, occasioni di incontro e di confronto importanti soprattutto in tempi come quelli attuali, in cui le emozioni condivise, ma anche l’autonomia di pensiero, sono strumenti di grande valore. Appuntamento al prossimo anno scolastico, dunque, per continuare a tracciare un cammino intrapreso da tempo, che taglierà il traguardo del decimo anno”.

Altre notizie