Il sogno continua

765

A chiusura della 55a edizione del Festival Internazionale di Cartagine, il Luglio Musicale Trapanese ha portato in scena al Teatro di Cartagine, il Gran Galà dell’Opera Lirica Italiana.​

Dopo il successo dello scorso anno, con l’Aida portata in scena al Teatro di Cartagine e all’anfiteatro El Jem, l’Ente Luglio Musicale è tornato in Tunisia portando in scena il Gran Galà dell’Opera Lirica Italiana.  Si va consolidando sempre più il collegamento artistico tra il Nord Africa e l’Ente Trapanese, che ha incassato un nuovo successo nel corso della grande serata di gala sotto le stelle di Cartagine con quattro solisti di caratura internazionale: il soprano Francesca Sassu, il mezzo soprano Valeria Tornatore, il tenore Rosario La Spina, il baritono Giuseppe Garra accompagnati dall’Orchestra e dal Coro dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Sul podio il M° Andrea Certa. Il coro è stato istruito dal maestro Fabio Modica.​

Oltre 5000 spettatori hanno riempito il teatro romano:  al Gran Galà dell’Opera Lirica Italiana erano presenti anche il consigliere delegato dell’Ente Luglio Musicale Trapanese Silvio Ermenegildo Ceccaroni e il direttore artistico Giovanni De Santis oltre che numerosi esponenti del governo tunisino  e l’ambasciatore d’Italia a Tunisi Lorenzo Fanara.

ASCOLTA LE INTERVISTE A DE SANTIS E ALL’AMBASCIATORE FANARA