Porta Oscura e la Torre dell’orologio

La pagina dell’approfondimento di Telesud dedicata ai tesori del centro storico di Trapani. Oggi parliamo delle antiche porte della città e dell’orologio astronomico che si trova affianco Palazzo Cavarretta.

494

La pagina dell’approfondimento di Telesud dedicata ai tesori del centro storico di Trapani. Oggi parliamo delle antiche porte della città e dell’orologio astronomico che si trova affianco Palazzo Cavarretta.

Originariamente Trapani non aveva l’attuale forma, ma sorgeva su di un isolotto completamente circondata dal mare. Il primo nucleo abitato andava dalla attuale via XXX Gennaio fino alla via Torre Arsa. Da qui in poi andando verso Torre di Ligny c’era il mare ed un susseguirsi di scogli ed isolotti. Da questo lato, al centro della cinta muraria c’era porta Oscura, che è dunque antichissima, risalendo alla originaria città a forma quadrangolare. Uscendo da questa porta c’era quindi il mare. Sopra l’antica porta si trova dunque l’orologio astronomico progettato e realizzato nel 1596 dal mastro trapanese Giuseppe Mennella. Il marmo a suo tempo utilizzato proviene dalla cava Rizzuto di Valderice. L’orologio è formato dal Quadrante del sole e dal Lunario.L’orologio astronomico, dopo essere rimasto fermo per 300 anni, nel 2011 è tornato a funzionare grazie a Danilo Gianformaggio che lo ha ristrutturato. Oggi è l’unico orologio astronomico di questo genere attivo da Roma in giù.

Mario Torrente

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE AL PROFESSORE SALVATORE CORSO E ALL’IMPRENDITORE DANILO GIANFORMAGGIO