15.8 C
Trapani
lunedì, Febbraio 26, 2024
HomePoliticaFonte per una nuova Custonaci

Fonte per una nuova Custonaci

Continua la nostra analisi sui primi mesi di amministrazione dei nuovi sindaci nell’agroericino.

Continua il nostro piccolo viaggio nei comuni andati al voto a fine maggio in quasi tutto l’agroericino; qualche giorno fa siamo partiti da San Vito Lo Capo e dal nuovo sindaco Francesco La Sala che si è succeduto a Giuseppe Peraino alla guida dell’ex borgo marinaro. Adesso passiamo alla vicina Custonaci dove Fabrizio Fonte ha battuto nettamente il suo avversario Vincenzo Monteleone con un perentorio 67% contro un modesto 33% dell’ex Presidente del Consiglio Comunale allo scorso mandato. “L’uomo nero” che non ha mai rinnegato la sua appartenenza alla destra storica di questo territorio si è messo subito a lavoro. Ha potuto contare con una profonda conoscenza del suo paese su qualche aggancio nel governo regionale ma anche a far fronte alle difficoltà che ogni amministratore si trova una volta eletto; anche lui, con la stagione turistica praticamente alle porte ed una programmazione degli eventi ormai difficile da recuperare. Ma il vero problema per lui è arrivato ad estate finita quando la Direzione Investigativa Antimafia, con l’ausilio dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato, ha disposto l’arresto per 17 persone per un presunto coinvolgimento dell’attività mafiosa della famiglia di Custonaci, oltre che Valderice e Trapani. Fra questi, l’ex vice sindaco della giunta Morfino, Carlo Guarano. Una indagine che ha sfiorato anche lo stesso medico ed ex primo cittadino della Città dei Marmi, raggiunto da un avviso di garanzia. Secondo gli inquirenti, Guarano sarebbe stato eletto con i voti dei clan, o presunti tali, che avrebbe pendere on favore di Morfino l’elezione del 2018 contro Peppe Bica, uomo d’area e sostenuto dallo stesso Fonte cinque anni fa. Una operazione che, tuttavia, sta già sgonfiandosi con molte scarcerazioni disposte dal Tribuna del Riesame; ma il danno di immagine a livello nazionale con cui dovrà fare i conti il neo prima cittadino è grande. Ma Fonte è stato sempre molto attivo nell’organizzare iniziative culturali antimafia. Da sindaco dovrà trovare il modo anche di svolgere sotto il profilo amministrativo. Nel nostro viaggio, la prossima tappa sarà Paceco dove Aldo Grammatico, sovvertendo tutti i pronostici, ha battuto Salvatore Bongiorno figura di riferimento del vecchio blocco di potere che faceva riferimento all’ex Banca Senatore Grammatico che negli anni aveva fatto il bello e cattivo tempo in paese.

- Advertisment -

Altre notizie