“WaterLand +” il progetto di Rigenerazione Urbana presentato dai Comuni di Campobello, Poggioreale, Salaparuta e Vita

62

S’intitola “WaterLand +” il progetto di Rigenerazione Urbana presentato in forma associata dai comuni di Campobello, Poggioreale, Salaparuta e Vita ai fini della partecipazione al bando pubblicato dal Ministero dell’Interno per l’ottenimento di fondi che potranno essere destinati alla realizzazione di progetti volti alla riduzione dei fenomeni della marginalizzazione e del degrado sociale, nonché per il miglioramento della qualità del decoro urbano e ambientale.

Essendo Campobello comune capofila, la Giunta comunale guidata dal sindaco Giuseppe Castiglione, ieri mattina, con deliberazione n.111 del 28/04/2022, ha infatti approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica del sistema integrato delle opere progettate dai 4 comuni, che fanno parte della Valle del Belice e che insieme possono vantare uno dei territori più belli della Sicilia Occidentale.

I quattro comuni, rappresentati dai sindaci Giuseppe Castiglione di Campobello di Mazara, Vincenzo Drago di Salaparuta, Girolamo Cangelosi di Poggioreale e Giuseppe Riserbato di Vita, hanno infatti partecipato in forma associata al bando ministeriale, con un progetto integrato che punta alla valorizzazione turistica dell’intero territorio mediante la creazione di un circuito che partendo dal mare guidi il turista verso l’entroterra.

Nell’ambito del progetto integrato, ogni singolo Comune ha inoltre presentato un proprio intervento che, per quanto riguarda Campobello, in particolare prevede la riqualificazione del Lungomare Est e Ovest di Tre Fontane e della piazza di Torretta Granitola.

Il progetto approvato dalla Giunta comunale guidata dal sindaco Castiglione, con deliberazione n. 106 del 27 aprile, per l’importo complessivo di 3milioni e 110mila euro, nello specifico, si prefigge di realizzare un “nuovo waterfront” per Tre Fontane, mediante interventi volti al contrasto dell’erosione costiera e la realizzazione di aree attrezzate, aree gioco per bambini (realizzazione di una passerella che colleghi il lungomare est e quello ovest, realizzazione di un sistema di piazze collegate con il mare, rifacimento dei muretti di delimitazione del lungomare, realizzazione di piattaforme prendisole in legno e di passerelle pedonali in legno da installare sull’arenile, riqualificazione della piazza Favoroso attraverso l’installazione di nuovo arredo urbano e sostituzione del sistema di illuminazione esistente con impianti a led).

Per quanto riguarda, invece, la borgata marinara di Torretta Granitola, il progetto si prefigge di riqualificare Piazza Mercato attraverso il rifacimento della pavimentazione, l’installazione di elementi di arredo urbano, la realizzazione di una passerella lignea, la realizzazione di un pontile a servizio del porticciolo e la messa a dimora di nuove piante.

A seguire, si elencano, infine, gli interventi di rigenerazione urbana presentati dagli altri 3 comuni nell’ambito del progetto integrato “WaterLand +”:

Poggioreale: “Riqualificazione e sistemazione dello spazio antistante la casa comunale – Un nuovo centro urbano” (importo complessivo 640mila euro);

Salaparuta: “Riqualificazione dell’anfiteatro comunale, degli spazi limitrofi e del complesso parrocchiale “S. Caterina” (600mila euro);

Vita: “Riqualificazione della corte baronale e della piazza Vito Sicomo – 1° lotto (importo complessivo 650mila euro).