17.3 C
Trapani
giovedì, Aprile 25, 2024
HomeAttualitàIl sindaco Anastasi a Roma alla presentazione del progetto di Poste Italiane...

Il sindaco Anastasi a Roma alla presentazione del progetto di Poste Italiane “Polis – Casa dei servizi digitali”

Il sindaco di Petrosino Giacomo Anastasi ha partecipato oggi, a Roma, presso il “Centro Congressi La Nuvola”, alla presentazione del progetto “Polis – Casa dei servizi digitali” di Poste Italiane. Presenti all’evento, oltre ai padroni di casa, il ceo Matteo Del Fante e la presidente Bianca Maria Farina, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

         «Polis è un progetto molto ambizioso. Più di un miliardo di investimento su tutto il territorio nazionale di cui gran parte, ottocento milioni, finanziati con i fondi del PNRR. Oggi, a Roma, 5000 sindaci di comuni con meno di 15.000 abitanti hanno risposto all’invito di Poste Italiane – dichiara il sindaco Anastasi – Il progetto, che faciliterà l’accesso ai servizi digitali della Pubblica amministrazione, attraverso l’istituzione di uno sportello unico gestito da Poste e attraverso la realizzazione di una rete di co-working con 250 sedi, è un passo fondamentale per ridurre il gap digitale tra le città e i piccoli centri. Sono diversi i potenziali servizi erogati: dalla richiesta di carta di identità elettronica al passaporto o a certificati anagrafici, ma anche il rilascio di duplicati di patente o Isee, per citarne alcuni. Lo sportello unico consentirà di migliorare l’erogazione dei servizi rendendoli più efficienti e vicini al cittadino e migliorandone la qualità. Sono onorato – ha aggiunto il sindaco Anastasi – di rappresentare oggi, qui a Roma, il Comune di Petrosino, insieme agli altri sindaci, alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella e della Presidente del Consiglio Meloni. Come amministrazione daremo tutto il supporto necessario a facilitare il percorso progettuale e ad arrivare, presto, all’attivazione, anche nel nostro comune, dello sportello unico».

- Advertisment -

Altre notizie