Spiagge e litorali vuoti: ecco la Pasquetta ai tempi del coronavirus

1639

Una Pasquetta così a San Vito lo Capo non s’era mai vista prima. Proprio mai. La desolazione più totale, con la spiaggia vuota e la centralissima via Savoia senza nessun pedone. Anche le case di villeggiatura sono rimaste chiuse. I barbecue non sono stati accesi per la tradizionale grigliata pasquale che di fatto apre le porta alla bella stagione. Quest’anno è stato così. Niente primo bagno del 2020 nemmeno lungo il litorale che da Pizzolungo arriva fino a Cornino. Le rinomate calette di Bonagia, tra scogliere e le spiaggette in ghiaia, sono rimaste avvolte nel silenzio a ridosso del vento di scirocco, che dalle parti della spiaggia di San Giuliano ha regalato colori ben contrastati con lo sfondo delle Egadi. Anche qui, non c’era nessuno. Insomma, i cittadini del comprensorio trapanese sembra proprio che si siano attenuti alle lettera alle prescrizioni del governo per contrastare la diffusione del coronavirus. Dando prova di grande senso di responsabilità e rispetto delle regole. Per il bene di tutti.

Ma.To.