Anche militari dell’Aeronatica impegnati nelle ricerche di Federico Merlo

1381

Il distaccamento aeroportuale dell’Aeronautica Militare ha risposto all’appello del Comune avanzato alcune ore fa. Il comandante della base ha messo a disposizione del centro di coordinamento di Scauri una squadra di otto uomini per le ricerche a terra

di Fabio Pace

L’Aeronautica Militare ha risposto all’appello del comune di Pantelleria. Otto militari del locale Distaccamento aeroportuale sono impegnati nelle ricerche a terra di Federico Merlo, il giovane studente universitario di cui non si hanno più notizie da domenica scorsa. Lo ha disposto il Comandante della base, Tenente Colonnello Francesco Deastis, in risposta immediata alla richiesta di volontari, «cittadini in buone condizioni fisiche e con conoscenza del territorio», avanzata dal Comune di Pantelleria poche ore fa. Il Posto di Comando Avanzato per le ricerche a terra, allestito dalla protezione civile presso l’Oratorio di Scauri, coordina i volontari e i militari con i vigili del fuoco. Determinante attenersi alle istruzioni, alle indicazioni e ai compiti assegnati. Sull’isola è ancora oggi in volo un elicottero, mentre dalla capitaneria di Porto di Palermo è giunta l’indicazione a tutte le unità in transito al largo di Pantelleria di potenziare il servizio di vedetta in mare che ordinariamente viene disposto sulla plancia di comando delle navi. Non è la prima volta che militari dell’aeronautica vengono impiegati sull’isola secondo la tradizione di «piena disponibilità nella collaborazione tra l’Aeronautica Militare e la comunità locale».