22.1 C
Trapani
domenica, Maggio 26, 2024
HomeAttualitàTrapani festeggia San Francesco di Paola

Trapani festeggia San Francesco di Paola

di Valeria Marrone

Con il fervente grido “Viva San Francescu ri Paula, viva“, ieri pomeriggio ha preso il via nei vicoli del centro storico di Trapani la celebrazione dedicata a San Francesco di Paola. Patrono della Marineria, la processione del Santo rappresenta un momento religioso di grande importanza e attesa, con migliaia di fedeli che seguono il simulacro lungo le strade, fino al suo ritorno.
Il culto verso San Francesco, originario di Cosenza e patrono del Regno delle due Sicilie, è particolarmente radicato nel sud dell’Italia, soprattutto tra la gente di mare, grazie al miracolo dell’attraversamento dello stretto di Messina, leggendario evento con il suo mantello.
Il simulacro trapanese, attribuito a Giacomo Tartaglio (1678-1751), scultore rinomato per la sua maestria nella lavorazione del legno, presenta una raffigurazione tradizionale di San Francesco, con la sua barba folta e il saio francescano. L’opera si distingue per la naturalezza della posa e dell’espressione, trasmettendo un senso di profonda spiritualità attraverso lo sguardo quasi estatico e la bocca dischiusa.
Nella statua traspare il rispetto rigoroso della regola francescana, con i piedi scalzi che fuoriescono dal saio, manifestando la sacralità e la santità attribuite a San Francesco di Paola. La figura di San Francesco di Paola continua ancora oggi a ispirare e a proteggere coloro che si affidano alla sua intercessione, testimoniando la forza della fede e della devozione popolare. La statua lignea del Santo eremita, fondatore dell’Ordine dei Minimi, portata in processione per le vie cittadine, è poi ritornata ad essere custodita nella chiesa dedicata allo stesso Santo, ubicata nella piazzetta omonima, salutata da festosi fuochi d’artificio a mezzanotte.

GUARDA IL VIDEO

- Advertisment -

Altre notizie