Adduce motivi personali alla sua scelta. Al suo posto dovrebbe subentrare l’insegnante Angela Maria La Porta

Dimissioni inaspettate e, per il momento, inspiegabili. Francesca Miceli ha deciso di farsi da parte e di dimettersi dalla carica di consigliere comunale ad Erice. Lo ha comunicato stamattina presentando lettera ufficiale di dimissioni al Presidente del Consiglio Comunale, Luigi Nacci, e al Segretario del Comune.

Motivi personali. Così giustifica la sua scelta.
Ma appare strano il fatto che fosse tra gli otto firmatari utili a presentare la mozione di sfiducia nei confronti della sindaca Daniela Toscano. La Miceli, infatti, era all’opposizione da tempo per tutta una serie di contrasti con la maggioranza.

Francesca Miceli venne indagata nell’ambito delle indagini della Procura di Trapani, relative al 2018, per voto di scambio e associazione a delinquere. Ma le accuse su di lei vennero archiviate.

Venne anche coinvolta nella vicenda realativa ad un favore, l’abbattimento di una barriera architettonica, in cambio del proprio voto favorevole, in aula, al Piano rifiuti. Vicenda che è inserita nel procedimento nei confronti dell’ex vicesindaco Angelo Catalano.

Via la Miceli, dunque, dall’aula consiliare, viene meno un voto all’opposizione per la mozione di sfiducia. Al suo posto, infatti, scorrendo la lista di appartenenza, scopriamo che dovrebbe subentrare l’insegnante Angela Maria La Porta, amica molto intima della Sindaca.