Pubblicità
<tonno auriga

In questi giorni al Comando della Polizia Municipale di Trapani si sta tenendo il corso di ispettore ambientale di FareAmbiente.

Nel corso dell’incontro di oggi sono intervenuti architetto Rosalia Quatrosi, e l’ingegnere Francesco Ala, entrambi del settimo settore del Comune, assieme al commissario Roberto Acquaviva della squadra ambientale dei vigili urbani di Trapani. Presente anche l’assessore Ninni Romano oltre che il presidente di FareAmbiente Trapani Totò Braschi. L’iniziativa punta al rilascio del decreto del sindaco di ispettore ambientale comunale a supporto della Polizia Municipale per il controllo del territorio sul decoro urbano, deiezioni canine, corretto conferimento dei rifiuti in modo differenziato, oltre tutta le attività mirate a contrastare l’abbandono di immondizia per le strade e per cui c’è già in atto una convenzione tra il laboratorio verde di FareAmbiente ed il Comune di Trapani. La formazione degli ispettori rientra proprio nell’ambito di queste attività per monitorare il centro urbano e le frazioni trapanesi, a contrasto dei comportamenti incivili. Tant’è che gli ispettori ambientali potranno anche fare le multe. Tra l’altro questo pomeriggio partirà il primo servizio a Trapani delle guardie zoofile mentre ai primi di dicembre, una volta completata la formazione e ottenuto il decreto del sindaco, gli ispettori ambientali inizieranno la loro attività, si pensa probabilmente già ai primi di dicembre.

Ma.To.