Il sindaco di Campobello Giuseppe Castiglione ha nominato i nuovi componenti dell’esecutivo

111

Dopo l’azzeramento della Giunta comunale, avvenuto il 12 giugno scorso, questo mattina, il sindaco Giuseppe Castiglione ha nominato i nuovi componenti dell’esecutivo.

A far ingresso nella nuova Giunta di Campobello di Mazara sono Gianvito Greco, consigliere comunale in quota Democrazia e Libertà, già in passato direttore artistico del Comune, Giovanni Palermo, che nella passata legislatura aveva ricoperto la carica di consigliere comunale, e Biagio Stallone, entrambi espressione politica di Diventerà Bellissima.

Riconfermati nella squadra di governo sono stati, invece, gli assessori Antonella Moceri e Massimiliano Sciacca.

I nuovi componenti dell’esecutivo, poco fa, hanno prestato giuramento dinanzi al Segretario comunale.

Nei prossimi giorni il Sindaco procederà anche all’assegnazione delle deleghe.

Nel ribadire il proprio ringraziamento agli assessori uscenti Stefano Tramonte, Lillo Dilluvio ed Eros Cusumano, per “il contributo apportato in seno all’Amministrazione comunale, lavorando con competenza, impegno e alto senso delle istituzioni”, il Sindaco ha dichiarato: «La nomina della nuova Giunta rappresenta un atto politico di metà mandato, che ha l’obiettivo di dare un nuovo impulso all’attività amministrativa dei prossimi anni, rispondendo alle esigenze interne provenienti da alcuni gruppi di maggioranza.

L’esecutivo, in particolare, si arricchisce di tre persone che sono sicuro sapranno immediatamente entrare in sinergia con tutto l’apparato politico e amministrativo, proseguendo con rinnovato vigore l’azione di governo volta esclusivamente a risolvere le problematiche cittadine e avviando al contempo processi di sviluppo per la nostra città. Alla nuova Giunta comunale di Campobello rivolgo i miei migliori auguri di buon lavoro».

Dopo il giuramento della nuova Giunta, il Sindaco ha inoltre incontrato i neo-consiglieri comunali Leonardo Bascio e Giuseppe Bianco, che il 29 maggio scorso avevano fatto il loro ingresso in seno al massimo consesso civico campobellese, entrambi in quota Democrazia e Libertà, subentrando rispettivamente a Rosario Palermo e ad Antonella Moceri, che si erano dimessi dalla carica di consiglieri.