Cerimonia, ieri pomeriggio, con studenti provenienti da tutto il mondo

Prima la sfilata, partita dal Palazzo Municipale, lungo la via Savoia. Bandiere e magliette colorate intonando gli Inni dei Paesi d’origine. Tra gli sguardi stupiti di alcuni turisti, di  commercianti e residenti. Tra fotografie e selfie, tra  sorrisi ed un entusiasmo generale.  Poi l’arrivo  in piazza Santuario per la presentazione  ufficiale. Ragazzi e ragazze  fra i 15 e i 18 anni, provenienti da 4 continenti; sono loro i protagonisti del Campionato  Mondiale Studentesco di Beach Volley che si svolge a San Vito Lo Capo.

Una cerimonia di inaugurazione densa di significato dove gli studenti, guidati dalla lettura di  due loro compagni d’avventura, hanno promesso di rispettare le regole del gioco. L’evento è promosso dal Miur, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e l’ambito territoriale di Trapani, l’ISF  e la Fipav.

Momenti di esibizione di danza, con ritmi e suoni coinvolgenti che hanno un linguaggio universale. Un tocco di sicilianità con l’esibizione di un gruppo folk ed ancora il saluto della mascotte dell’evento: Vito Lo Faro e la premiazione del suo ideatore, Vito Palazzolo,  studente della “Kandinskij” di Trapani. Poi, il momento più solenne, quando   è stata issata la bandiera dell’International School Sport Federation ed infine l’arrivo del tedoforo, Maurizio Romeo, atleta non vedente, accompagnato dal suo allenatore, prof. Leo Vona, con l’accessione della fiamma olimpica che ha sancito l’avvio ufficiale dell’evento. Da oggi e fino a mercoledì sarà sfida sulla spiaggia di San Vito Lo Capo. 

GUARDA IL SERVIZIO