La protesta con astensione dalle udienze per il mancato pagamento dei compensi legati al gratuito patrocinio

Gli avvocati dell’Ordine di Trapani sono in sciopero e vi rimarranno fino al 29 novembre prossimi astenendosi da tutte le udienze. Gli avvocati che assistono i più bisognosi, nobilitano la professione ma non sono più disposti a tollerare i ritardi, che hanno raggiunto i tre anni, per ottenere il riconoscimento del loro impegno professionale, profuso a garanzia e tutela dell’applicazione delle regole del diritto e del rispetto dei principi costituzionali. Gli avvocati che esercitano con dignità, decoro, libertà ed indipendenza la professione, nel rispetto delle norme etiche e sociali, chiedono così a gran voce la stabile destinazione nel bilancio dello Stato di fondi sufficienti per la copertura delle spese di giustizia e l’impiego di personale per garantire la definizione delle procedure di liquidazione e pagamento dei compensi professionali in tempi ragionevoli. L’ordine degli avvocati di Trapani propone: L’istituzione presso il tribunale di Trapani dell’ufficio del funzionario delegato e in ogni caso, il dovuto potenziamento del personale preposto presso la Corte d’Appello di Palermo.

ASCOLTA L’INTERVISTA