Una pattuglia davanti il comando provinciale dei Carabinieri (Ph: Carabinieri Trapani)
Pubblicità
<tonno auriga

La trappola dei carabinieri della compagnia di Trapani: ammanettato dopo aver chiesto denaro a un commerciante

Arrestato per estorsione in flagranza di reato. Nelle tasche aveva le banconote civetta predisposte dai carabinieri. Le manette sono scattate ai polsi di Agostino Croce, 44 anni, trapanese. La trappola è stata fatta scattare dai militari della compagnia dopo la denuncia di un commerciante, stanco della continua richiesta di denaro da parte di Croce che andavano avanti da tempo: 20 euro, 50 euro, in qualche occasione 250 euro. Ultimamente le richieste estorsive erano sempre più frequenti con, spesso, aggressioni fisiche e minacce sempre più inquietanti. Venerdì scorso la vittima ha denunciato e nella stessa giornata i carabinieri hanno organizzato la trappola fornendo alla vittima delle banconote ”civetta”. Così poco prima dell’orario di chiusura l’uomo si presentava, come di consueto, presso l’attività del commerciante dove, però ad attenderlo all’uscita c’erano i Carabinieri. Agostino Croce si trova ora nella Casa Circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.