L’ex sindaco risponde a chi lo vorrebbe candidato ancora una volta alla guida della città

A Renzo Carini, ex sindaco di Marsala, l’idea di ricandidarsi non dispiacerebbe. Non è nelle sue intenzioni, afferma, ma viste le continue insistenze di tanti amici un’idea se la sta facendo. E cioè quella di mettere assieme otto fuoriclasse per governare la città accomunando le forze. Un’idea, per dire, alla Tranchida che da questo punto di vista ha dimostrato nel 2018 di essere ancora una volta precursore di schemi politico-amministrativi. Tranchida chiamò le forze politiche trapanesi e singoli cittadini a superare le ideologie partitiche e a indossare la maglia granata giocando nella stessa squadra: la città di Trapani.

Renzo Carini, che da moltissimi viene ancora ritenuto in grado di gestire amministrativamente la città di Marsala, potrebbe essere un valido competitor contro l’attuale sindaco Alberto Di Girolamo oramai candidato per il secondo mandato. Ma ha posto una condizione: fare il sindaco, lui lo sa bene, è sempre più difficile e più che ragionare sul nome del primo cittadino Carini invita a ragionare sugli otto che dovranno guidare la città: sindaco e assessori di prestigio e vogliosi di spendersi senza se e senza ma per la collettività.

Anche lui, come Tranchida, usa la metafora calcistica: otto fuoriclasse per vincere il campionato delle Amministrative.

Vuoi vedere che l’invito dell’avvocato sarà accolto?