La Presidenza del Consiglio ha smentito le notizie che stanno circolando in queste ore su una presunta chiusura, per decisione del Presidente Conte, di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Le decisioni e le misure adottate dal governo vengono comunicate esclusivamente attraverso i canali e le fonti ufficiali. Territorialmente le Prefetture.

Domani mattina, a Trapani, presso la Prefettura si terrà una riunione sulle misure da intraprendere nel caso si dovesse verificare una emergenza nel nostro territorio. Emergenza che in atto non esiste. La riunione, infatti, era stata convocata dal Prefetto Ricciardi, ben prima che scoppiasse l’emergenza nel settentrione del Paese. Alla riunione, inizialmente programmata per questo pomeriggio e poi rinviata a domani mattina, prenderanno parte i sindaci, i vertici dell’ASP e della strutture sanitarie, le forze dell’ordine, e altri dirigenti di organismi ed enti dello stato. Un appello a contattare le autorità sanitarie e valutare eventualmente l’isolamento volontario, è stato rivolto dal sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida a tutti i cittadini trapanesi che in questi giorni sono giunti o che giungeranno nei prossimi giorni dalle zone gialle del nord Italia. L’amministrazione comunale trapanese ha ribadito che è necessario attenersi alle indicazioni già diramate dalle autorità sanitarie nazionali. Il numero da contattare per segnalarsi come possibile caso di coronavirus è il 112, lo si può fare anche attraverso il medico di base. Per avere informazioni si può contattare il numero nazionale 1500.