Si tratta della chiesa delle Anime sante del Purgatorio, a Castellammare

Dopo il restauro conservativo ed il collaudo, oggi la chiesa è stata consegnata ufficialmente alla congregazione dei marinari “Maria Santissima del Paradiso”, dal dirigente dell’ufficio tecnico comunale, l‘ingegnere Angelo Mistretta, don Salvo Morghese in rappresentanza della Curia, proprietaria dell’edificio, alla presenza del sindaco Nicolò Rizzo, del vicesindaco Giuseppe Cruciata e di monsignor Ludovico Puma.

La chiesetta è un importante edificio storico, nonché un luogo di culto in centro città, che adesso potrà tornare ad essere fruibile.

 Conosciuta con l’abbreviativo di “Purgatorio” o anche di Santa Lucia, l’antica chiesa si trova in pieno centro storico, nella zona pedonale di corso Garibaldi ed è stata inaugurata a settembre alla presenza del vescovo di Trapani, Pietro Maria Fragnelli dopo il restauro, sollecitato anche da don Fabiano Castiglione, ex arciprete della chiesa Madre, e finanziato dall’assessorato regionale Infrastrutture e curato dagli architetti Giovanni Picciuca e Daniela Bandiera.

Quella delle Anime sante del Purgatorio è tra le più antiche chiese cittadine: risalente al 1626è stata la chiesa Madre di Castellammare dal 1724 al 1736 .