Pallacanestro Trapani, arriva il primo americano

71

La Pallacanestro Trapani comunica di aver raggiunto un accordo con Myles Carter, centro americano di 206 cm e 100 kg.

Il giocatore nativo di Chicago ha accettato la proposta annuale della Pallacanestro Trapani

Queste le prime parole dell’atleta dopo l’ufficialità del suo accordo con la società del presidente Pietro Basciano: “Sono felice di ritornare in Italia e non vedo l’ora di conoscere lo staff ed i miei nuovi compagni per iniziare questa nuova storia della mia vita. Sono molto motivato e sono certo che ci divertiremo”.

Daniele Parente, coach della Pallacanestro Trapani, ha così commentato: “Credo che Myles corrisponda perfettamente al profilo di giocatore che stavamo cercando. Ha una fisicità importante per questo campionato, può essere produttivo sia in area che fronte a canestro. La sua versatilità, unita alla sua disponibilità difensiva, ci ha convinto e siamo sicuri che sia il giocatore giusto per il nostro progetto”.

LA SCHEDA

Centro di 206 cm, classe 1997, Carter è dotato di grande stazza fisica che ha dimostrato di avere anche una buona mano da dietro l’arco dei 6.75. Ottima propensione difensiva.

Il suo percorso cestistico parte da St. Rita of Cascia High School, dove realizza un record di vittorie (26-4) nella sua stagione da senior, passando per un biennio a Seton Hall dal 2015 al 2017. Per gli ultimi due anni di college si trasferisce alla Seattle University dove, nella stagione 2018/19, realizza 12.9 punti di media e 11 doppie doppie risultando il miglior stoppatore (1.8) e il terzo rimbalzista (7.9) della Western Athletic Conference. Prestazioni che gli valgono la menzione nell’All-Defensive Team WAC e All-District Second Team NCAA Division I.

Dopo il college decide di volare oltreoceano e, per la prima avventura europea, sceglie la Turchia. Nella stagione 2019/20 gioca nella Turkish Basketball League, al Budo Gemlik, dove si distingue come uno dei migliori giocatori del campionato viaggiando alla media di 15.7 punti (44% da tre), 7.8 rimbalzi e 1.2 stoppate a partita.

Nella passata stagione, grazie all’eccellente campionato disputato, arriva la chiamata dalla Serie A Italiana e vola alla Happy Casa Brindisi di Frank Vitucci. In Puglia però trova poco spazio e, dopo 10 partite, si trasferisce a Cipro. Con la maglia del Keravnos gioca 6 partite rimanendo in campo circa 27’ e facendo registrare una media di 10 punti e 7.7 rimbalzi.